Sanremo 2018, -7 giorni: Fiorello, Pausini, James Taylor e Sting. Baglioni non esclude “sorprese” | Video

Sanremo 2018, -7 giorni: Fiorello, Pausini, James Taylor e Sting. Baglioni non esclude “sorprese”. -7 giorni alla prima della 68esima edizione del Festival della canzone italiana di Sanremo 2018. Claudio Baglioni, direttore artistico e conduttore con Michelle Hunziker e l’attore romano Pierfrancesco Favino ha tolto i veli ai nomi dei diversi super ospiti, anche internazionali e lascia lo spazio per sperare che ne ce siano altri. A cominciare da James Taylor e Sting.

I primi ad essere annunciati sono l’inglese Sting e il cantautore americano James Taylor, e la vera novità sarà la loro esibizione: entrambi, infatti, renderanno omaggio alla canzone italiana, cosi come Baglioni aveva anticipato nella sua prima conferenza stampa su Sanremo, in cui dichiarò che tutti gli ospiti musicali del Festival avrebbero realizzato un tributo alla nostra musica. La performance di Sting prevede anche un brano con Shaggy per presentare l’album (di prossima uscita) scritto a quattro mani. (Fonte Sanremo2018|Rai).

Sanremo 2018, -7 giorni: Fiorello, Pausini, James Taylor e Sting i super ospiti. Claudio Baglioni non esclude ancora "sorprese"

Sanremo 2018, -7 giorni: Fiorello, Pausini, James Taylor e Sting i super ospiti. Claudio Baglioni non esclude ancora “sorprese”

Fiorello e Laura Pausini, a seguire. Rosario Fiorello risponde ad un messaggio inviatogli da Claudio Baglioni accettando il suo invito di partecipazione al Festival di Sanremo 2018. Tra scherzi e battute l’annuncio telefonico ha manifestato ancora una volta l’affiatamento particolare tra i due che il 6 febbraio si vedranno per le prove sul palco dell’Ariston. Fiorello non è nuovo al Festival, avendo partecipato nel 1995 come cantante e nel 2001 come ospite nell’edizione condotta da Raffaella Carrà, ma non aveva ancora accettato dichiarando di essere “un tipo ansioso”. (Fonte Sanremo2018|Rai).

Laura Pausini al Festival di Sanremo 2018: è la superospite confermata della prima sera e torna sul palco del Teatro Ariston dove iniziò la sua irresistibile ascesa, una carriera che l’ha trasformata in una star internazionale. È l’artista italiana più famosa al mondo. Lo testimoniano il numero di album venduti (ad oggi altre 70 milioni) e i riconoscimenti internazionali che ha conquistato ma, sopra ogni cosa, a dimostrazione di tutto c’è l’affetto del pubblico che l’artista continua a ricevere in ogni parte del pianeta. Oltre ogni confine. (Fonte Sanremo2018|Rai).

DopoFestival dal 6 al 10 febbraio con l’attore e regista Edoardo Leo. Chiamato dal direttore artistico Claudio Baglioni a gestire questo spazio. “Sono grato a Claudio Baglioni e alla Rai per questa opportunità – commenta Edoardo Leo – che credo sia stata dettata anche dalla mia grande passione per la musica e soprattutto per la musica italiana. Riportiamo il Dopofestival in un ‘teatro’ che è un posto dove mi sento certamente più ‘a casa’. E quindi l’ho pensato come uno spettacolo da fare ogni sera. Con musica, personaggi, i miei amici, i cantanti protagonisti,i giornalisti e le improvvisazioni”.

Sanremo 2018, -7 giorni: Fiorello, Pausini, James Taylor e Sting. Baglioni non esclude “sorprese”. Per saperne di più clicca qui.

Seguici su