Le Iene: Nadia Toffa intervista donne ridotte in schiave dall’Isis

nadia-toffa-leiene

Un servizio sconvolgente quello che ha girato Nadia Toffa delle Iene, con donne ridotte in schiavitù dai capi dell’Isis, violentate e bastonate. Il servizio ha raccontato le macabre “torture” che le donne, soprattutto di razza curda, subivano dall’Isis. Nadia Toffa nella prima parte del servizio ha intervistato le donne schiavizzate dall’Isis, rapite, violentate e vendute.

Incredibili sono state le immagini degli uomini dell’Isis che facevano una vera e propria asta per acquistare come schiave le donne. Dai 300 dollari si passava ai 1000 se erano carine e con gli occhi azzurri. Una delle donne intervistate ha poi detto che ormai il pagamento da parte dei paesi dell’Onu per la liberazione delle donne si è attestata sui 10000 dollari a persona. La iena Nadia Toffa ho poi intervistato l’uomo che viene chiamato “l’uomo di acciaio”. Un uomo che da mesi continua ad opporsi all’Isis e continua a sopravvivere ad i suoi attentati ed i suoi tentativi di farlo fuori, l’ultimo dei quali è avvenuto solo pochi giorni fa. La iena ad un certo punto chiede all’uomo se Roma deve realmente preoccuparsi delle minacce ricevute e non viene lasciato spazio a dubbi: “Dovete per forza avere paura!”.

L’uomo che fra l’altro è un “generale” dell’esercito di Kirkuk afferma e ribadisce che uno degli errori più frequenti è sottovalutare gli uomini dell’Isis, che si stanno dimostrando, invece, capaci di tutto, Anche il sangue egiziano versato in mare starebbe ad indicare la loro capacità di arrivare ovunque via mare e di conseguenza anche a Roma.

Redazione Peoplexpress

Seguici su