Pasqua, Messa Papa Francesco Urbi et Orbi: “Chiediamo pace per il mondo sottomesso alle armi”

papafrancesco-scampiaPapa Francesco invoca la Pace nel mondo, durante la Messa di Pasqua Urbi et Orbi a San Pietro. Il Pontefice lancia un segnale forte, chiaro anzi chiarissimo, il suo appello ha come obiettivo, che deve essere recepito soprattutto da chi sottomette il mondo e ne pregiudica la pace. Papa Francesco a Pasqua chiede la Pace, si rivolge principalmente ai trafficanti di armi che guadagnano con il sangue degli uomini e delle donne.

Un messaggio toccante quello lanciato da Bergoglio dopo la celebrazione della Messa pasquale, il messaggio Urbi et Orbi, è tradizionalmente un’invocazione del Papa che si rivolge alla città ed al mondo. La pace in tantissime zone della terra funestate dalle bombe e dal sangue, Francesco fa i nomi delle parte del mondo colpite, Siria, Iraq, Terrasanta, Libia, Yemen, Nigeria, Sud-Sudan, Repubblica democratica del Congo, Kenya, Ucraina. Il Papa invoca per questi paesi alla Pace: “Gesù morendo ha sconfitto l’odio, la vita ha vinto la morte, la luce ha scacciato le tenebre”.

Papa Bergoglio poi prosegue:”In un mondo che propone di imporsi a tutti i costi, di competere, di farsi valere, nella quale cerchiamo di vivere al servizio gli uni degli altri, di non essere arroganti ma disponibili e rispettosi, questa non è debolezza, ma è vera forza, forza, basata sulla giustizia, che non ha bisogno di usare la violenza, ma parla e agisce con la forza della verità, della bellezza e dell’amore”.

Il Papa nel suo messaggio pasquale Urbi et Orbi ha chiesto che si smetta di combattere e di uccidere e torni la pace. Pace chiediamo per questo mondo sottomesso ai trafficanti di armi, che guadagnano con il sangue degli uomini e delle donne. Ma ha anche chiesto pace per la amata Siria e per l’Iraq, perché cessi il fragore delle armi e si ristabilisca la buona convivenza tra i diversi gruppi che compongono questi amati Paesi.

La comunità internazionale non rimanga inerte, e chiede pace per la Terra Santa e per l’incontro tra israeliani e palestinesi. Francesco ha chiesto pace anche per la Libia, affinché si fermi l’assurdo spargimento di sangue in corso e ogni barbara violenza, e quanti hanno a cuore la sorte del Paese si adoperino a favorire la riconciliazione e per edificare una società fraterna che rispetti la dignità della persona. E in Yemen prevalga volontà di pacificazione.  Messa di Pasqua come simbolo di Pace del mondo, la Pasqua di Resurrezione possa far riflettere le menti e spegnere i focolai di guerra e terrore in molte parti del mondo.

Redazione Peoplexpress

Seguici su