Fast and Furious 7: record di incassi nel weekend di Pasqua

Fast-and-furious7La saga Fast and Furious giunto alla sua settima edizioni non conosce limiti, il sequel incentrato sull’adrenalina pura, ha raggiunto un nuovo record d’incassi ai botteghini durante il lungo weekend pasquale. Fast and Furious 7 un mix completo di corse folli, di donne, di azione vera e proprio e poi le immancabili supercars che dal 2001 hanno letteralmente fatto impazzire gli appassionati che di edizione in edizione hanno fatto raggiungere alti picchi ai box office cinematografici. Ecco la trama di Fast and Furious 7 tratta da wikipedia.org:

Dopo aver ferito gravemente Owen Shaw ed eliminato la sua squadra, Dominic Toretto, Brian O’Conner, e il resto dei membri della famiglia possono finalmente tornare negli Stati Uniti e vivere una vita normale. Dom tenta di aiutare Letty nel riguadagnare la sua memoria, mentre Brian, ormai diventato padre, inizia a prendere dimestichezza con la sua vita da genitore. Intanto, il fratello maggiore di Owen, Deckard Shaw, irrompe all’interno dell’ospedale in cui è stato portato il fratello in coma, giurandogli che lo vendicherà eliminando Dom.

A questo punto Deckard si infiltra nell’ufficio DSS di Luke Hobbs per estrarre tutti i dati sulla squadra di Dominic. Dopo aver rivelato la sua identità a Hobbs, Deckard prende parte ad un combattimento contro di esso, riuscendo a fuggire detonando una bomba, che fa saltare dall’edificio Hobbs e la sua collega, Elena Neves, facendoli atterrare bruscamente sul tetto di un’automobile. Hobbs, ferito gravemente, viene portato urgentemente all’ospedale da Elena. Nel frattempo, Dom viene a conoscenza che sua sorella Mia è nuovamente incinta, e riesce a convincerla a farlo sapere a Brian, anche se contrariata.

Improvvisamente, una bomba trovata all’interno di un pacchetto spedito da Tokyo esplode, causando la quasi totale distruzione dell’abitazione Toretto pochi secondi dopo che Han, uno dei membri della squadra di Dom, viene ucciso proprio da Deckard a Tokyo. Successivamente, Dom va a fare visita ad Hobbs all’ospedale, tramite il quale scopre che Deckard non è altro che uno spietato assassino delle forze speciali, in cerca di vendetta per la morte di suo fratello. Subito dopo Dom decide di partire per Tokyo per recuperare il corpo di Han, dove incontra Sean Boswell (il protagonista del terzo film della serie), un amico di Han, che gli consegna i suoi effetti personali trovati all’interno della sua auto dopo l’incidente, tra cui una collana con una croce che Dom aveva tentato di trovare per Letty.

Tornato a Los Angeles per il funerale di Han, Dom e la sua squadra intravedono una macchina, guidata da Deckard, che gira intorno al cimitero. Dopo uno scontro frontale, Dom e Deckard si preparano per una lotta, ma improvvisamente arriva una squadra delle operazioni segrete, comandata da Frank Petty. Frank informa Dom che lo assisterà nel fermare Deckard, ma solo se egli ricambierà nell’impedire che un mercenario di nome Jakande ottenga l’Occhio di Dio, un computer in grado di scovare qualsiasi persona, e di salvarne il proprio creatore, un hacker di nome Ramsey, dagli uomini di Jakande. Dom così rimette insieme la sua squadra e insieme organizzano un piano di salvataggio. Gli uomini di Jakande si trovano sulle montagne del Caucaso e Dom e la sua squadra ci arrivano buttandosi da un aereo e dopo un pericolosissimo inseguimento a cui prende parte anche Deckard riescono a recuperare Ramsey, ma si trovano faccia a faccia con Jackande, da cui riescono a scappare buttandosi giù dalle montagne. Interrogando Ramsey scoprono che l’Occhio di Dio si trova ad Abu Dhabi, nascosto nell’auto del principe arabo.

Arrivati lì, grazie a un amico di Ramsey, entrano alla festa del principe dove Roman cerca di intrattenere gli ospiti. Tej e Ramsey cercano di hackerare il sistema, mentre Letty cerca di superare le guardie e Brian e Dom cercano l’Occhio di Dio. Arrivati in una camera blindata Brian e Dom scoprono che il dispositivo si trova all’interno di una Lykan Hypersport che guidano scappando dalla baraonda che Deckard, arrivato all’improvviso, scatena nel palazzo. L’unico modo per fuggire è dalle finestre. Dopo aver saltato attraverso tre grattacieli riescono a recuperare l’Occhio di Dio. Dopodiché, con quest’ultimo, rintracciano Shaw che a sua volta tende una trappola, infatti gli uomini di Jackande irrompono creando il caos: Petty viene leggermente ferito e l’Occhio di Dio perduto finendo nelle mani di Shaw e Jackande. La famiglia torna a Los Angeles mentre Perry ferito esce di scena prelevato dai suoi uomini. A Los Angeles Dom e gli altri si preparano all’arrivo di Shaw e del mercenario. Tej pensa di inserire un virus nell’Occhio di Dio con l’aiuto di Ramsey ma ciò è possibile solo se lo strumento si trovi nel raggio di 3 km. Decidono quindi di farsi dare la caccia proprio per cercare di fermarli. In serata, Jackande arriva in elicottero con l’Occhio di Dio riuscendo ad avvistare tutti i componenti della famiglia dando vita ad uno spettacolare inseguimento.

Nel frattempo Dominic e Shaw si ritrovano faccia a faccia e dopo un breve inseguimento su un tetto di un palazzo danno vita ad una battaglia di strada. Jackande dopo aver distrutto mezza città con un drone, si ritrova con l’Occhio di Dio hackerato da Ramsey e con i caccia militari in arrivo decide quindi di uccidere sia Shaw che Toretto sparandoli dall’elicottero ma Dom riesce ad evitare i proiettili mentre Shaw viene trascinato giù dalle macerie del palazzo svenendo. Jackande si appresta ad eliminare Toretto ma proprio in quel momento interviene Hobbs, che nel frattempo aveva deciso di intervenire prima distruggendo il drone e poi distraendo Jackande. Toretto con la sua auto decide di intervenire con la sua ultima acrobazia folle riuscendo a saltare dal palazzo e mettere una borsa di granate sull’elicottero per poi schiantarsi a terra. Hobbs spara alle granate e l’elicottero di Jackande esplode uccidendolo. Hobbs, Brian, Letty e gli altri corrono verso Toretto ferito e credendo che sia morto Letty gli racconta in lacrime di aver recuperato parte della sua memoria ricordandosi il loro matrimonio in segreto, Dom si sveglia e bacia Letty.

Shaw viene arrestato da Hobbs e messo in isolamento in un luogo sicuro anche se Shaw lascia intendere che neanche questo lo fermerà. Hobbs è scettico e lo chiude al fresco. Il commuovente finale è interamente dedicato a Paul Walker: Dom e Brian si apprestano ad effettuare la loro ultima corsa. Nell’ultima scena si vede l’auto di Brian prendere una strada che sembra portare direttamente in cielo, mentre Dom esclama: “Tu sarai sempre con me. E sarai sempre mio fratello”. È evidente l’omaggio all’attore Paul Walker deceduto tragicamente in un incidente stradale durante le riprese del film.

Redazione Peoplexpress