Luciana Littizzetto: con una sua battuta fa dimettere il Rettore Santuario del Caravaggio

Luciana Littizzetto fa dimettere il Rettore del Santuario del Caravaggio, Don Gino Assensi dopo che a Che Tempo che fa l’attrice aveva fatto una battuta all’indirizzo di Don Gino sul fatto che aveva fatto istallare delle candele elettroniche che potevano essere pagate attraverso bancomat o carte di credito. Episodio avvenuto in una puntata del programma televisivo di Rai 3 il 15 dicembre scorso. Il Rettore del Santuario del Caravaggio ha presentato le dimissioni dalla carica a metà febbraio ed oggi sono state accettate dalla Curia di Cremona. La battuta della Littizzetto ha colpito, lei che quella occasione ha tirato in ballo i ceri definendoli 2.0.

La frase di Luciana che ha creato tutto questo gran caos è stata: “Fermiamo don Gino prima che dica messa in playback o cerchi le pecorelle smarrite con il Tom Tom o che benedica tutti con l’irrigatore automatico. Se lo sapesse Papa Frank, vedi, a don Gino, dove glielo digita il pin”.

Certo il dubbio rimane che le dimissioni di Don Gino Assensi da Rettore del Santuario del Caravaggio sia collegate alla battuta di Luciana Littizzetto ma evidentemente l’ironia della comica, impegnata in questo momento come giudici nel programma fortunato di Sky Uno Italia’s Got Talent, non è stata gradita dalla Chiesa.

Redazione Peoplexpress