Allarme Terremoto Nepal: oltre 1500 morti, si temono italiani tra le vittime VIDEO / FOTO

Devastanti scosse di terremoto stamani, intorno alle 8 italiane, in Nepal, la più alta di magnitudo 8.1 che ha distrutto parecchi palazzi medievali e siti archeologici della capitale Kathmandu, si temono oltre 1500 vittime tra cui anche tanti turisti che visitavano la storica citta del Nepal. Stanno continuando le ricerche fra le macerie dei corpi delle persone che hanno perso la vita a seguito delle violentissime scosse di terremoto che hanno colpito lo Stato del Nepal. Si temono italiani fra le vittime anche se la Farnesina al momento ha mantenuto riserbo sulla questione. Tantissime sono state le scosse di assestamento durante la giornata, anche una valanga sull’Everest ha travolto un campo base ed uccidendo diversi alpinisti.

terremoto-nepalLe notizie sul terremoto del Nepal non sono molto confortanti, una prima stima sulle vittime della tragedia è di oltre 1500 morti come ha riferito dopo qualche ora INGV (istituto nazionale di vulcanologia e geofisica): “E’ molto probabile che ci siano centinaia o migliaia di vittime nella zona colpita dal terremoto, secondo le stime basate sulla violenza del sisma e sulla densità di popolazione.

La zona del Nepal è nota per la sua attività sismica ed è considerata una delle regioni a più alto rischio del mondo. L’attività sismica della regione è causata dalla convergenza tra la placca indiana, a sud, e la placca euro-asiatica a nord, che ha determinato la formazione della catena dell’Himalaya. Il movimento relativo tra le due placche è di 4-5 centimetri per anno di cui si stima che 2 cm/anno vengano accumulati lungo il margine meridionale della catena montuosa”.

Le previsioni di Ingv sul terremoto del Nepal non sono molto confortanti: “Questo significa che ogni 100 anni si accumula una deformazione pari a 2 metri di spostamento relativo tra le due placche. Nell’area colpita dal terremoto di oggi non ci sono stati forti terremoti per diversi secoli; per questo motivo la zona intorno alla capitale Kathmandu era considerata un gap sismico”.

GUARDA IL VIDEO:

Redazione Peoplexpress

About the Author

gianfilippo bonanno
Gianfilippo Bonanno nato a Castelvetrano in provincia di Trapani il 21 maggio 1978. Ha maturato esperienze sul web su diversi portali d'informazione sportiva (Forza-Roma.com) e su siti d'informazione generalista (www.esclusivista.it). Grande appassionato di sport, di calcio soprattutto, ha maturato anche esperienze dirigenziali avendo ricoperto per anni ruolo di segretario generale e di team manager nella squadra dilettantistica della Folgore di Castelvetrano. Editore e blogger del portale Peoplexpress.it. Suo contatto personale 3494475351