Autovelox con Tutor: “Senza foto, sanzione nulla” Manca la prova della violazione

Svolta epocale per le multe prese con l’apparecchiatura autovelox attraverso il Tutor, l’ultimo caso che potrebbe fare giurisprudenza, è avvenuto in provincia di Alessandria dove un ricorso avverso alla violazione del codice della strada per limite di velocità, attraverso l’utilizzo del Tutor è stato accolto dal Giudice. Il Giudice ha accolto il ricorso dell’utente con una sentenza destinata a fare casistica, “Non c’è la prova, la multa non è valida”, senza l’immagine la notifica è incompleta.

tutor-autoveloxUna svolta per tutte le contravvenzioni riguardanti i limiti di velocità riprese dall’Autovelox con il Tutor? Questo sembrerebbe uscire dalla sentenza che potrebbe aprire nuovi scenari anche per chi ha già pagato il verbale e non solo, visto che spesso c’è la sottrazione dei punti sulla patente. Il sistema dei Tutor che sembrava essere la scoperta migliore per l’elevazione delle multe soprattutto per eccesso di velocità oggi è stato smentito da una sentenza del Tribunale di Alessandria che ha accolto il ricorso presentato da alcuni utenti, automobilisti che hanno visto decadere la multa per mancanza di prova visiva.

Le multe prese col tutor in autostrada senza foto non sono valide, così ha sentenziato un giudice. Leggi parte del testo della sentenza: “Il giudice ha accolto le richieste degli avvocati difensori della ditta Giuseppe Maria Gallo e Francesca Meus che avevano sottolineato come in mancanza dell’invio dei rilievi fotografici mancava la prova della violazione. Il giudice di pace ha accolto questa motivazione annullando la sanzione”.

Redazione Peoplexpress