Emma Marrone: saluto fascista e scoppia la polemica “Mi dissocio da tanto orrore”

La foto di Emma Marrone che alza il braccio ed a mano tesa sembra evocare il saluto fascista che in Italia è apologia di reato, ha di fatto acceso una miccia che ha scatenato tantissime polemiche anche da parte della stessa artista che ha subito preso le distanze da quella pagina dove è apparsa la foto. La foto “incriminata” di Emma è apparsa sulla pagina del Movimento sociale Fiamma tricolore di Reggio Calabria in occasione del 70esimo anniversario del barbaro massacro ai danni di Benito Mussolini.

emma-marrone-saluto-fascistaReazione veemente della Marrone: “Vi chiedo di segnalare questa pagina, naturalmente ci saranno dei provvedimenti legali, intanto due parole: SCHIFO E VERGOGNA”. Anche su Twitter Emma ha scritto: “Mi dissocio da tanto orrore”. Sdegnata ed arrabbiatissima l’artista che ha voluto esprimere il suo sdegno per una pubblicazione che non le appartiene. La cantante ha anche annunciato che andrà per le vie legali, dissociandosi da questo post che non ha nulla a che vedere con lei.

In Italia si conosce il fatto che il saluto fascista è apologia di reato e la stessa Emma Marrone ha voluto prendere le distanze da un post pubblicato dalla pagina del Movimento sociale Fiamma tricolore di Reggio Calabria in occasione del 70esimo anniversario del barbaro massacro ai danni di Benito Mussolini.

L’artista senza sapere nulla è stata prontamente avvisata della foto che girava via social ed ha espresso tutto il suo disappunto, i responsabili hanno prontamente cancellato la foto.

Redazione Peoplexpress