VIDEO Juventus-Real Madrid 2-1: i bianconeri rendono i blancos meno Real

Una vittoria di misura quella della Juventus contro il Real Madrid ma che ha lanciato un chiaro segnale a tutto il panorama europeo, se i blancos vorranno conquistare la finale di Berlino dovranno la battere la corazzata bianconera. Morata e Tevez regolano le merengues, nel mezzo un goal di Cristiano Ronaldo, due lampi nel mare bianconero in una serata che ha solo un pizzico d’amaro in bocca nel risultato finale, 2-1 lascia aperte le speranze dei madrileni ma se la Juve si confermerà con l’atteggiamento di quello visto allo Juventus Stadium, la finale di Champions League 2015 non è un sogno.

tevez_real_madrid-2-1Il Real Madrid torna da Torino normale anzi normalissimo, una squadra di normodotati rispetto ai galacticos di qualche mese fa, Ancelotti sa bene che la Juve non è il Porto che dopo aver preso pallonate il Bayern ne ha beccati 5 in poco più di mezz’ora, la squadra di Allegri è solida e davanti mette in mostra giocatori che oggi può mettere in difficoltà chiunque si presenti dal Barcellona al Bayern Monaco, Real Madrid compreso. La Juve ha meritato la vittoria, volendo trovare una pecca nella superba prestazione, c’è da far notare quel goal preso perchè la foga agonistica dei minuti iniziali ha lasciato qualche spiraglio e quando ti ritrovi di fronte grandi campioni, basta un corridoio che riescono a colpire.

A Madrid i bianconeri non dovranno cambiare la loro indole, finalmente in Europa, dopo anni di anonimato, la Juventus ha trovato la quadratura, la voglia, e soprattutto quei campioni capaci di far male e di mettere in apprensione anche le difese più forti. C’è un Tevez imprendibile, vedi l’occasione del rigore, ed un Morata che per corsa e tecnica non è inferiore a nessuno. La difesa si conferma granitica ed il centrocampo ha uomini in palla fino all’ultimo minuto, se poi dal cilindro giochi la carta Sturaro che a dicembre non avrebbe mai immaginato di giocare da titolare una semifinale di Champions League, i presagi per raggiungere la finale ci sono proprio tutti.

Allegri è senza alcun dubbio l’artefice di una stagione che nella malaugurata ipotesi è veramente un successo: campionato vinto a quattro giornate dalla fine, finale di coppa Italia conquistata ed un ritorno a Madrid dopo il successo dell’andata. Nel calcio contano prima di ogni cosa i risultati, la finale non è più un sogno, la Juve ha fatto la Juve contro il Real nel primo match e se la Juve farà la Juve al Bernabeu, Berlino non è un miraggio.

VIDEO HIGHLIGHTS JUVENTUS-REAL MADRID 2-1 Andata Semifinale Champions League allo Juventus Stadium:

Redazione Peoplexpress

Seguici su