Striscia la Notizia: Fabio e Mingo interrogati, attesa per la conferenza stampa

Fabio e Mingo, assieme alla moglie di quest’ultimo sono stati interrogati presso la procura di Bari per la vicenda legata al servizio, mandato in onda due anni fa a Striscia La Notizia e che riguardava un presunto falso avvocato. Nel Tg satirico di qualche giorno fa, condotto dai comici siciliani Ficarra e Picone, il primo ha lanciato un appello ai telespettatori che non nasconde il fatto che Striscia cerca di scoprire chi sono i complici di Fabio De Nunzio e Domenico De Pasquale, in arte Mingo: “Abbiamo la necessità di identificare queste tre persone”. Infatti sono stati lanciati in onda dei fotogrammi che immortalavano tre persone che dovrebbero essere dei complici di Fabio e Mingo, la risposta del legale dei due ex inviati non si è fatta attendere: “È un comportamento aggressivo, sbilanciato rispetto alle capacità dei miei clienti si stanno utilizzando mezzi che certamente non sono alla portata dei cittadini, piegati ad attività di polizia giudiziaria. Comportamento scorretto dal punto di vista processuale, l’attività di indagine deve essere svolta dalla polizia giudiziaria oppure a seguito di indagini difensive, anche queste regolate dal codice di procedura penale”.

Fabio e Mingo sospesi da Striscia la NotiziaIntanto gli ex inviati di Striscia la Notizia, hanno risposto alle domande del Pm, Isabella Ginefra, insieme ai due “inviati” anche la moglie di Mingo, Corinne Martino. A parlare all’uscita della Procura, l’avvocato Francesco Maria Colonna, difensore dei tre: “La Procura ha accolto l’istanza presentata affinché gli stessi venissero ascoltati relativamente alla questione per la quale si sono interessati i quotidiani, attinente il programma Striscia la Notizia. Detto atto istruttorio si è svolto ed i miei assistiti hanno risposto ampiamente ad ogni domanda”.

Il Legale ha poi anticipato che premesso che non possono e non devono pubblicate e comunicate a terzi notizie afferenti gli atti istruttori in fase di indagine preliminare, i tre indiranno una conferenza stampa. A tal proposito, lo stesso Avvocato Colonna ha fatto sapere a chi lo intervistava, nel corso della conferenza stampa di Fabio e Mingo, i cronisti presenti non potranno rivolgere domande inerenti agli atti istruttori perchè coperti da segreto. Tutti sono in attesa della conferenza stampa dei due e la querelle Striscia/Fabio&Mingo si arricchirà di una nuova puntata.

Redazione Peoplexpress

Seguici su