Uberpop: concorrenza sleale e vittoria dei tassisti, cosa è app Uberpop?

Il tribunale di Milano ha inibito il sistema denominato Uber Pop, attivabile e richiesto attraverso un’app per smartphone e tablet. Tale Uber Pop ha scatenato la reazione di alcuni associazioni di tassisti del capoluogo milanese per mera concorrenza sleale. Il servizio nato da un progetto statunitense dava anche la possibilità a quanti in possesso di un’autovettura di improvvisarsi tassisti con chiarissimi risparmi per il consumatore. I tassisti, coordinandosi con i colleghi di mezza Europa hanno indetto, prima uno sciopero, e poi fatto ricorso per concorrenza sleale. Oggi la sentenza del tribunale di Milano che da ragione ai tassisti inibendo il servizio Uber Pop e condannando alle spese legali la società americana proprietaria del marchio.

uberpop-milanoEcco cos’è il servizio Uber Pop: Uber è un’azienda con sede a San Francisco (USA) che fornisce un servizio di trasporto automobilistico privato attraverso un’applicazione software mobile (app) che mette in collegamento diretto passeggeri e autisti. La società è presente in decine di città in tutto il mondo. Le auto possono essere prenotate con l’invio di un messaggio di testo o usando l’applicazione mobile, tramite la quale i clienti possono inoltre tenere traccia in tempo reale della posizione dell’auto prenotata.

Di seguito quanto si legge sul sito ufficiale di Uber: Uber sta facendo evolvere il modo in cui si muove il mondo. Collegando gli autisti con i clienti grazie alle nostre app, rendiamo le città più accessibili, creando nuove opportunità per i clienti e occasioni di lavoro per gli autisti. Dalla nostra fondazione nel 2009, all’attuale presenza in oltre 70 città, la rapida espansione della presenza globale di Uber continua a far avvicinare le persone alle loro città.

Ovunque tu sia, Uber si impegna a garantirti la corsa più sicura possibile, imponendosi gli standard di sicurezza più elevati e facendo di tutto per migliorarli di giorno in giorno. I dettagli variano a seconda delle norme imposte dai governi locali, ma ovunque siamo cerchiamo sempre di superare i requisiti di sicurezza e comodità che ci vengono richiesti: la qualità offerta negli Stati Uniti è solo un esempio di ciò che vogliamo diffondere in tutto il mondo.

Gli autisti di corse condivise o di società a noleggio vengono sottoposti a controlli rigorosi, impostati su standard che migliorano di giorno in giorno. Per esempio, negli Stati Uniti effettuiamo un controllo dei precedenti su tre livelli (locale, federale e nazionale, andando indietro finché la legge ce lo consente), e revisioniamo attivamente i dati dei veicoli per tutto il tempo in cui un autista collabora con Uber.

Uber ha una soluzione economica per qualsiasi esigenza aziendale, e l’opzione uberX consente di risparmiare fino al 40% rispetto a un taxi. Passando a Uber, la tua azienda può risparmiare fino a 1000 dollari all’anno per ogni dipendente.

Redazione Peoplexpress

Seguici su