Il Trono di Spade 5 ep 8 V O: la regina dei draghi apprezza Tyrion, Jon Snow chiamato in battaglia

Il lunedì sera va in onda l’episodio della serie Il Trono di Spade stagione 5, una serie di successo che sta conquistando tutti, come di consueto proproniamo il riassunto ed il commento dell’episodio di 8 de Il Trono di Spade V O, la serie in onda su Sky, che prevede prima Game Of Thrones in versione italiana e subito dopo in V O: Che episodio adrenalinico quest’ultimo signori e signore! La nostra serie preferita sembra partire nell’ordinario susseguirsi di eventi e chiude lasciando tutti gli spettatori con il fiato sospeso e con un grande carico di adrenalina.

trono-di-spade-5-anteprima-episodio5E’ bene, tuttavia, andare con ordine. Tutto parte da Meeren, dove la bellissima regina dei draghi, forte del suo grande intuito, pare apprezzare fin da subito le doti di intelligenza del grandissimo Tyrion che, come d’altronde era prevedibile, sa tenerle testa. Il sacrificato Lord Mormont, tuttavia, non avrà la stessa considerazione, il suo folle amore lo spingerà comunque a non demordere dall’ardua riconquista della fiducia persa della bellissima Targaryen. A Bravos, nel frattempo, la piccola Arya Stark pare sempre più padroneggiare le “arti” del Dio (o forse sarebbe meglio dire dell’uomo) dai mille volti e già alla stessa viene affidato un primo arduo incarico che la metterà sicuramente alla prova.

Ad Approdo del Re, mentre, i fanatici dell’alto Passero, dopo aver sbattuto la terribile regina madre nelle celle nere, seviziano la medesima nell’attesa di una sua confessione relativamente alle molteplici malefatte della quale la Lannister viene accusata. Certo, a chi finora non è stata molto simpatica la terribile regina avrà modo di prendersi qualche soddisfazione.. anche se la stessa non pare per nulla intimorita e cova incommensurabile odio e vendetta verso i nuovi nemici. Breve parentesi anche per Grande Inverno, dove la sfortunata condizione di Sansa Stark non sembra ancora vedere alcuno spiraglio di luce, tuttavia una buona notizia c’è: il senza onore Reek, infatti, rivela alla stessa di non aver ucciso realmente i suoi due fratellini minori (di cui non avrà, però, ulteriore notizia).

Al contempo i terribili Bolton si preparano all’imminente attacco di Stannis Barathion. Quì il sadico Ramsey (a cui di certo il coraggio non manca) pianifica una subdola controffensiva verso l’Usurpatore (o Usurpato a seconda dei punti di vista). Ed ecco, dunque, il gran finale! L’audace Jon Snow, lord comandante di castello nero, giunge con Tormund al raduno dei Bruti. La missione, come sappiamo, di per sé è rischiosa: convincere gli ex odiati nemici ad una alleanza per contrastare il vero imminente pericolo.. Gli estranei.

La trattativa non sembra andare molto bene anche se il valore del nostro comandante sembra essere comunque riconosciuto grazie allo stesso Tormund. Ma non finisce lì, infatti il grande Jon Snow verrà, giustappunto, nuovamente chiamato ad un epica battaglia! Assisteremo pertanto al primo terribile attacco degli Estranei che appaiono invincibili ed inarrestabili (con qualche punta di Walking Dead che non guasta). Il culmine dell’azione si avrà solo alla fine: apparirà, infatti, il loro Re in tutta la sua potenza! Questi sfiderà apertamente un sempre più preoccupato Jon Snow, in qualità di campione scelto dell’umanità.

Redazione Peoplexpress

Seguici su