Omicidio Stradale: il Senato approva il ddl, pena fino a 27 anni di carcere

Il Senato ha approvato il ddl sull’omicidio stradale con 163 sì, 2 astenuti e 65 contrari. Con questo provvedimento vengono introdotti e disciplinati i reati di omicidio stradale e di lesioni personali stradali. Il disegno di legge passa ora alla Camera. Se il ddl non sarà modificato a Montecitorio, i pirati della strada rischieranno fino a 27 anni di carcere. E’ questa infatti le pena massima prevista per chi guidando in stato di ebbrezza, superando certi valori del tasso alcolemico, o sotto l’effetto di droghe uccide più di una persona e si dà alla fuga.

omicidio-stradaleSenza omissione di soccorso gli anni di carcere sono 18. Se invece la vittima è una, il colpevole rischia fino a 12 anni di carcere, che diventano 18 se fugge dalla scena dell’omicidio. Per quanto riguarda la patente, in caso di omicidio stradale, il ddl prevede una sospensione che può arrivare fino a 30 anni.

Grande soddisfazione del Premier Matteo Renzi: “Era un impegno che avevo preso con le famiglie” Poi il tweet sul ddl sull’omicidio stradale: “Un impegno che ho preso da sindaco con famiglie vittime di incidenti: punire omicidio stradale. Oggi prima lettura ok Senato”.

Pena inasprita per chi commette relativi all’omicidio Stradale, dopo tanti anni il Senato ha approvato il ddl ma adesso si attende il voto della Camera. I pirati della strada rischieranno fino a 27 anni di carcere.

Redazione Peoplexpress

Seguici su