The Walking Dead 6: Episodio 2, streaming, trama “Attacco dei lupi”

Secondo appuntamento con la nuova stagione di The Walking Dead 6, questa sera su Fox Hd andrà in onda a partire dalle ore 21:00 l’episodio numero 2 intitolato “Attacco dei lupi”. Mentre Rick ed i suoi portano a termine le loro missioni alla cava, un altro gruppo dovrà difendere la zona di sicurezza da una selvaggia banda di “spazzini”. Brevi cenni sulla trama di The Walking Dead 6: Rick capisce che è questione di tempo: quell’orda disumana arriverà presto ad Alexandria. Decide quindi di organizzarne un esodo pilotato, passando non molto distante da Alexandria, costruendo un percorso obbligato con delle lamiere del cantiere di Alexandria, che ne dèvi il flusso fino a scortarlo a chilometri di distanza, quando ormai il rischio potrebbe definirsi superato.

Intanto ad Alexandria c’è chi cerca di opporsi alla supremazia di Rick ed il suo gruppo, ma l’opposizione è troppo scadente. Rick si dimostra comprensivo verso questi dissidenti, ma riconosce la loro incapacità a gestire una situazione così forte: sono per lui, tutti destinati a morire presto.

The_Walking_Dead-streaming

E’ infatti il maggior dissidente, ossia l’ingegnere che dirige la costruzione della barricata che devierà il passaggio degli zombie, il primo a cadere sotto i morsi di questi. Rick dimostra a Michonne e Morgan quanto gli sia impossibile accettare nel gruppo qualcuno che non sia almeno capace di difendersi senza pistola, ed anche essi, loro malgrado, accettano e condividono questa sua inclinazione. Nel frattempo Jessie si dimostra combattiva e pronta a battersi per sopravvivere mentre Nick ora sembra totalmente intenzionato a redimersi agli occhi di Glenn.

The Walking Dead sesta stagione è visibile attraverso sky sul canale Fox e successivamente dopo un’ora su Fox 1 ma anche attraverso lo streaming collegandosi, se abbonati, al servizio Skygo. Ogni lunedì a partire dalle ore 21 non perdete l’appuntamento con The Walking dead su Fox, Sky On Demand o SkyGo Streaming su pc, tablet e Smartphone.

Redazione Peoplexpress

Seguici su