MotoGP Ducati: Incredibile ritorno di Casey Stoner!

Casey Stoner potrebbe tornare in Ducati come collaudatore della “rossa” confermando l’ipotesi di un possibile divorzio con la Honda in seguito alla mancata sostituzione, in un paio di occasioni, con l’infortunato Pedrosa. L’argomento “motociclismo” è sempre più di tendenza, in questo periodo, dopo il duello che ha deciso l’esito della Moto Gp, tra Valentino Rossi, Marquez e Lorenzo. A catturare le attenzioni degli appassionati di questo sport, oggi, è il ritorno di  Stoner in Ducati.

stoner ducatiL’australiano sta parlando con la Ducati per un suo possibile ritorno in pista, questa volta, però, come collaudatore per svillupare la GP16 e forse correre alcune gare come wild card. Al momento la notizia non è stata ufficializzata ma sta ugualmente rimbalzando con forza sui principali giornali di settore.

Se così fosse, sarebbe quindi sempre più accreditata l’ipotesi di un possibile divorzio tra la Honda e Casey Stoner. Infatti tra il pilota australiano e la casa motociclistica giapponese erano nati alcuni attriti per via della decisione, da parte della Honda, di non impiegarlo in gara come sostituto di un Pedrosa più volte infortunato.

In merito all’avvicinamento tra Soner e Ducati il team manager della rossa, Davide Tordazzi ha commentato: “Casey non vuole tornare a correre a tempo pieno, ha scelto la qualità della vita come valore principale. Però lui è un pilota importante per la Ducati e quando ha rotto con la Honda per noi è stato naturale fargli questa proposta”. Anche il ds Ducati Paolo Ciabatti ha detto la sua: “We love Casey, sarebbe bello si concretizzasse questo progetto. Il suo contratto con la Honda scade a fine anno, lui per la Ducati è un eroe”.

La Honda in merito, attraverso del team manager HRC Livio Suppo: “Casey come ogni pilota in scadenza di contratto può parlare con chiunque. Anche noi gli abbiamo fatto una proposta, vedremo la sua decisione e la rispetteremo. La 8 Ore? Non credo sia quello il motivo. A noi ha detto che non avrebbe corso wild card, se poi ha cambiato idea non lo so”.

Redazione Peoplexpress

Seguici su