Mark Zuckerberg: annuncio doppio, la nascita di Max e la donazione di 45 miliardi alla filantropia

Il padrone di Facebook, Mark Zuckerberg è uno a cui piace fare le cose in grande, talmente in grande che nel giorno dell’annuncio dell’arrivo della figlia Max ha fatto sapere che donerà il 99% per cento del valore del suo “celebre” social alla filantropia. Un doppio annuncio che in pochissime ore ha fatto il giro del mondo, del resto se la nascita della primogenita non è poi così eclatante, la donazione super miliardaria invece non è roba di poco conto, un’eredità talmente forte da far stropicciare gli occhi anche al più ricco del pianeta.

web-zuckerberg-max-priscillaMark Zuckerberg l’uomo che ha dato alla luce il social network più forte del mondo passato alla storia con il nome di Facebook ha spiazzato tutti quanti, devolvere il suo patrimonio alla filantropia è un gesto incredibile, fatto curioso avvenuto nel giorno della nascita della piccola Max, che fino a qualche ora prima, era l’erede universale del patrimonio riconducile a Facebook.

Mark, assieme alla consorte, la signora Zuckerberg, hanno annunciato attraverso il loro profilo di Facebook le due determinazioni familiari, lo stesso modo di postare la decisione della donazione e l’arrivo della piccola Max, la dice lunga sulla determinazione con la quale questa famiglia, salita alla ribalta con la geniale quanto macroscopica idea di creare un social network di tale portare, sul modo di porsi con il mondo esterno. Non lontano dai riflettori ma bensì alla luce del sole o meglio sulla home di Facebook, network divenuto negli anni un vero e proprio luogo d’incontro di miliardi di persone nel mondo.

Donare il 99% alla filantropia che a conti alla mano ha un valore di oltre 45 miliardi di euro è una presa di posizione che non ammette alcun commento, questa decisione rappresenta la chiave di lettura della vita e del successo di Mark Zuckerberg accreditato a diventare, uno dei personaggi più influenti del pianeta, grazie a Facebook potrà vantarsi di aver creato un mondo all’internet senza precedenti.

Seguici su