Ryanair: la compagnia aerea denuncia eDreams e Google, ingannati i consumatori

Ryanair senza annunciare alcun problema ha deciso di ricorrere alla vie di fatto, tanto da presentare denuncia nei confronti di eDreams, noto portale per l’acquisto di voli aerei on line e Google, motore di ricerca che ha pubblicizzato i voli su eDreams che alla fine era voli Ryanair. Il fatto è scaturito da migliaia di consumatori che, credendosi sul portale di Ryanair hanno acquistato i ticket di viaggio ma in buona sostanza l’acquisto avveniva su eDreams.

ryanair-edreamsLa denuncia di Ryanair all’Alta Corte d’Irlanda nei confronti di eDreams e Google per presunta violazione delle leggi a tutela dei consumatori e violazione di marchio commerciale, sostenendo che ingannino i consumatori facendo credere loro che acquistano voli direttamente dalla compagnia aerea.

Il Ceo di Ryanair, O’Leary, spiega il perchè la compagnia aerea abbia sporto denuncia contro eDreams e Google: “Circa mille lamentele al mese da parte di passeggeri che hanno prenotato tramite eDreams. Chi cerca Ryanair su Google ottiene a volte come primo risultato una pubblicità a pagamento di eDreams con un link a un “sito fotocopia con branding identico a quello di Ryanair per raggirare i consumatori”.

Ryanair ed eDreams hanno già avuto qualche precedente, infatti secondo quanto riportano i media: “Il sito eDreams presenta una fotografia di un aereo di Ryanair e sembra mostrare il branding della compagnia irlandese. Ma in fondo alla pagine una dichiarazione informa che “non c’è alcun legame con il sito ufficiale della compagnia aerea qui sopra menzionata”. Da un sondaggio commissionato da Ryanair e condotto su 2mila adulti, emerge che l’82% degli intervistati ritiene che il sito di eDreams sia gestito da Ryanair. La compagnia ha fatto sapere che recentemente ha vinto una causa in un tribunale in Germania, che ha impedito a eDreams la “pubblicità ingannevole”, aggiungendo che ha in programma di intraprendere ulteriori azioni legali in Regno Unito, Spagna e Italia”.

Seguici su