AC Milan: Soriano e Fellaini, Berlusconi compra ma Sinisa Mihajlovic resta in bilico

Due colpi di calciomercato della Associazione Calcio Milan che rispondono ai nomi di Soriano, capitano della Sampdoria e Marouane Fellaini, centrocampista belga del Manchester United per dare una scossa all’ambiente rossonero, completamente depresso a seguito della sconfitta del Milan in casa contro il Bologna che di fatto ha aperto la crisi milanista e messo ulteriormente in bilico la posizione del tecnico serbo Sinisa Mihajlovic. Il perchè dei due possibili arrivi nel mercato di gennaio in casa Milan è dettato dalla necessità di rinforzare una rosa, a disposizione di Mihajlovic, che presenta delle crepe soprattutto in mediana.

sinisa-mihajlovic

L’unico alibi che Silvio Berlusconi riconosce al tecnico rossonero è la mancanza di qualità a centrocampo ma per il presidentissimo non rappresenta una giustificazione valida per mantenere in sella Mihajlovic sulla panchina del Milan, proprio per questo, il vertice societario fra Galliani e Berlusconi, ha sortito una strategia di mercato che porterà la società rossonera a prendere due calciatori di livello per rinforzare la rosa della Associazione Calcio Milan, Soriano e Fellaini sarebbero due grossi colpi di mercato ma saranno due regali per Sinisa Mihajlovic?

Questo al momento non è dato saperlo, perchè Mihajlovic sabato si giocherà la sua permanenza e se dall’Olimpico il Milan non tornerà con una prestazione degna e con i punti, il serbo rimarrà a Roma, e la coppia di acquisti Soriano-Fellaini servirà per il dopo Sinisa. In casa rossonera sono momenti delicati quasi decisivi per il futuro tecnico del Milan, Sinisa Mihajlovic è in bilico, la sconfitta contro il Bologna ha portato nuovo sconforto e sfiducia, il vertice societario tanto atteso, ha fatto prendere due decisioni: tornare fortemente sul mercato e dare l’ultimatum all’allenatore rossonero.

A Roma è un’ultima spiaggia per il Milan e per Mihajlovic, da lunedì a Milanello potrebbe iniziare una nuova rivoluzione, in partenza rimane Alessio Cerci e Stephan El Shaarawy di ritorno da Monaco. Tra risparmi ed incassi la dirigenza rossonera spera di mettere a segno quei colpi necessari che tendono a rinforzare un organico molto debole soprattutto in mediana, Fellaini e Soriano farebbero al caso del Milan e Galliani ha convinto Berlusconi. L’Ad rossonero però non ha fatto cambiare idea al patron milanista su Sinisa Mihajlovic, il serbo rimane in bilico almeno fino a sabato poi tutto potrebbe essere in salvo ma in caso di sconfitta ciao ciao Sinisa.

Per rimanere aggiornato sulla situazione in casa Milan clicca qui.

Seguici su