El Chapo Guzman Sean Penn: i retroscena della clamorosa intervista, FBI ha seguito l’attore e regista VIDEO

El Chapo Guzman, noto latitante messicano, ha voluto incontrare l’attore e regista Sean Penn, fra i due, come rivela, la rivista Rolling Ston, ne è nato un lungo colloquio dove uno degli uomini più ricercati del mondo, Joaquín Guzmán Loera detto El Chapo ha confessato a Sean Penn la sua posizione di re del narcotraffico, e lo ha fatto all’interno di uno dei suoi ultimi nascondigli ad ottobre scorso.

sean-penn-el-chapo-guzmanSean Penn ha preso appunti mentre El Chapo raccontava la sua vita da latitante per lo più, evaso due volte dal carcere, Guzman ha costruito la sua carriera criminale attorno al traffico di stupefacenti e trova il modo anche per giustificarsi, come riportano alcune testate giornalistiche, El Chapo avrebbe a Sean Penn: “Io fornisco più eroina, metamfetamine, cocaina e marijuana di chiunque altro nel mondo. Ho una flotta di sottomarini, aerei, camion e navi… Nella regione dove sono nato e cresciuto non c’era altro modo di sopravvivere… La droga distrugge, ma se non ci fossi io qualcun altro continuerebbe il traffico… Non sono violento. Devo difendermi, ma non sono mai io che comincio i problemi”.

L’appuntamento in Messico fra El Chapo Guzman e Sean Penn è stato senza alcun dubbio monitorato dal FBI americana e della DEA, tanto che lo stesso attore e regista americano ha detto: “Sono convinto che la Dea e le autorità messicane seguissero ogni mio movimento in Messico… Nel momento in cui sono atterrato, sono diventato sospettoso di tutto e sono stato costretto ad usare telefonini una sola volta e poi buttarli, indirizzi email anonimi e messaggi criptati”.

Per maggiori informazioni e retroscena dell’incontro – intervista fra El Chapo Guzman e Sean Penn clicca qui.

Seguici su