Calciomercato Milan: Berlusconi vuole Lippi e rimanda Mihajlovic in bilico

Il Milan si qualifica alle semifinali di Coppa Italia dove affronterà la vincente fra Alessandria e Spezia, sulla carta i rossoneri hanno un piede dentro la finalissima di Tim Cup ma nonostante il traguardo a portata di mano, il patron rossonero, Silvio Berlusconi, vuole cambiare Sinisa Mihajlovic dalla guida tecnica del Milan, vuole che la Associazione Calcio Milan abbia un nuovo progetto tecnico che includa un personaggio che a Silvio Berlusconi piace tantissimo, Marcello Lippi. Perchè Lippi al Milan secondo il pensiero di Berlusconi? Perchè Marcello Lippi sarebbe l’uomo ideale per ridisegnare il quadro tecnico del club rossonero, l’uomo giusto al posto giusto, secondo il numero del Milan, la persona che aprirebbe per la prossima stagione la strada sulla quale far passare Antonio Conte.

lippi-conte-milan

Come ripetuto più volte dalla nostra redazione, non è un caso che un mese prima i nostri responsabili di calciomercato hanno svelato che Spalletti fosse vicinissimo alla Roma quando tutti parlavano di Bielsa, Sampaoli, Mazzarri, Lippi e Conte, il progetto che Berlusconi vuole per il suo Milan è indirizzato verso Marcello Lippi prima e Antonio Conte: per il numero uno rossonero sarebbe perfetto, esonerare Sinisa Mihajlovic, mettere Cristian Brocchi sulla panchina del Milan, dare incarico a Lippi come una sorta di direttore tecnico, a luglio poi Antonio Conte che con Lippi formerebbe una coppia di alto livello e per riportare il Milan in quota ci vogliono loro.

Lippi manager e Antonio Conte allenatore, il futuro del Milan è stato già stilato, il presidentissimo rossonero ha le idee chiare e questo non lascia spazio ad altro, certo dopo settimane in cui si poteva esonerare Mihajlovic sembra alquanto difficile che tutto avvenga all’indomani della qualificazione alla semifinale di Coppa Italia, ma se in campionato il Milan non tornerà alla vittoria, non è escluso che lunedì Berlusconi dia avvio al suo progetto. Domenica sera arriverà la Fiorentina a San Siro, per Mihajlovic potrebbe essere l’ultima spiaggia, i viola vengono dalla sconfitta interna e vorranno uscire con tre punti dalla sfida contro i rossoneri.

A Mihajlovic un bell’in bocca al lupo anche se non tutti al Milan sperano che faccia bene, così da poter mettere un punto alla questione tecnica e dare il via al nuovo Milan con Lippi in regia e Brocchi come allenatore fino alla fine della stagione prima dell’arrivo di Antonio Conte dopo l’europeo con la nazionale italiana nel prossimo giugno.

Per maggiori info sul Milan e sulle vicende rossonere clicca qui.

Seguici su