Ballarò 2 febbraio 2016 Replica: Giannini, di nuovo polemiche! Rai 3 VIDEO

Ballarò del 2 febbraio 2016 Rai 3 Massimo Giannini Replica – Ieri sera, martedì 2 febbraio 2016, alle 21:05, è andata in onda la ventesima puntata di questa stagione di Ballarò, il talk show di approfondimento politico di Rai 3 condotto dal giornalista Massimo Giannini.

ballaro-12-gennaio-replicaI temi della puntata di Ballarò, 2 febbraio 2016: Al centro della puntata di Ballarò di ieri sera la proposta del Ministro del Lavoro Giuliano Poletti per un sostegno al reddito pari a circa 320 euro al mese che per un milione di poveri è la via italiana al reddito minimo. Ma la pressione fiscale sembra essere il vero freno alla crescita unitamente all’enorme evasione fiscale che si aggira intorno ai 120 miliardi. Non è mancato il consueto dibattito sul tema delle pensioni.

Ospiti della puntata di Ballarò, 2 febbraio 2016:  il neo Viceministro all’economia Enrico Zanetti e il Segretario della Fiom Maurizio Landini. Inoltre presenti i giornalisti Marco Travaglio, Maurizio Belpietro e Paolo Mieli. In apertura di puntata, Massimo Giannini ha accennato alla polemica per le sue dichiarazioni che non sono andate giù a diversi politici.

Ecco quanto detto da Giannini a Ballarò (adesso la Rai mi può pure licenziare): “Anzaldi mi accusa di aver €œoffeso il ministro Boschi, perché durante l’ultima puntata di questa trasmissione ho usato la formula rapporti incestuosi per definire il pasticcio che si è creato, tra management, politica, massoneria e finanza, intorno a Banca Etruria… La cosa mi indigna. E mi dispiace molto. Ma non capisco proprio di cosa dovrei €œchiedere scusa, pubblicamente, dal momento che, come si direbbe nel gergo dei tribunali, “il fatto non sussiste€… Ma resto convinto di un fatto. Non spetta alla politica decidere i palinsesti. Non spetta ai partiti decidere chi può lavorare nella prima azienda culturale del Paese. A meno che non si debba dar ragione a Roberto Saviano, quando scrive “ciò che sotto Berlusconi era inaccettabile, adesso è grammatica del potere”. La Rai mi può licenziare. Il Pd, con tutto il rispetto, proprio no”

Per rivedere la puntata di Ballarò del 2 febbraio 2016 clicca qui.

Seguici su