Mario Adinolfi contro Fabio Volo: scontro acceso su adozioni gay nel film Kung Fu Panda 3 / Video

Mario Adinolfi, giornalista e noto critico televisivo, si è scontrato con Fabio Volo, per il presunto caso delle adozioni gay che vengono fuori dalla storia del film Kung Fu Panda 3. A Radio Deejay è stato ospite Fabio Volo, il quale ha risposto alle presunte critiche mosse da Adinolfi, con alcune affermazioni che hanno scatenato la reazione del giornalista e scrittore che dal proprio profilo Facebook ha rilanciato: “Fabio Volo impapocchia e insulta un po’ in radio, gli ripeto che nessuno ha due padri. I padri adottivi sono eroi che raccolgono un bimbo in stato di abbandono insieme a una madre adottiva, almeno per la legge italiana. Fabio cerca di forzare il discorso per farmi dire che i padri adottivi non sono padri. E io glielo ripeto: i genitori adottivi sono eroi. Dreamworks, gruppo Disney, voleva puntare sul tema dei due padri per il lancio di Kung Fu Panda. Fiero di aver opposto resistenza a una macchina colossale. Quando poi ho sentito dire a Fabio Volo che Gesù ha due padri ho capito che hanno dentro tanta confusione e si sentono toccati dalle parole ostinate che pronunciamo in tanti in queste ore. Quando, infuriato, ha detto in diretta che devo curarmi e prendere psicofarmaci, ho smesso di rispondere e ho sorriso”.

Mario Adinolfi contro Fabio Volo: scontro acceso su adozioni gay nel film Kung Fu Panda 3 / Video

Mario Adinolfi contro Fabio Volo: scontro acceso su adozioni gay nel film Kung Fu Panda 3 / Video

In particolare, la frase proferita da Fabio Volo che colpito notevolmente Mario Adinolfi è stata: “Hai trovato nella religione una casa confortevole per le tue patologie”. Proprio in risposta a questa frase, Adinolfi su Facebook ha rincarato: “Hai trovato nella religione una casa confortevole per le tue patologie” mi ha detto Fabio Volo in diretta a RadioDJ. Poi ha sproloquiato su Gesù che ha due padri, mi ha chiesto con insistenza se avessi letto il Vangelo e poi mi ha citato un verso della Divina Commedia forse pensando che fosse del Vangelo. Io non ho citato neanche un secondo il cristianesimo, ho solo protestato alla terza consecutiva riaffermazione di Gesù figlio di due padri e di Maria che ha subito un’inseminazione artificiale. Ho detto che sono frasi blasfeme, ma senza esagerare. Era più interessante vedere Fabio Volo attratto da ciò che non conosce. Quando ha lanciato la sedia contro il muro forse era un altro muro ad essere stato sbeccato”.

Contro Fabio Volo, a favore di Adinolfi, si è schierata anche la giornalista e scrittrice, Costanza Miriano, accusata anche dallo stesso conduttore de Le Iene che ha pubblicato questo post: “Comunque, caro Fabio Volo, nessuno di noi pretende che tu sappia quello che dici, figuriamoci, devi solo divertire la gente possibilmente evitando che pensi troppo, ma per tua informazione, così, per la cronaca, io non sono la moglie di Mario Adinolfi – per quanto gli voglia un bene dell’anima – e nel mio libro non ho scritto, come hai detto tu, che le donne devono stare a casa, tanto è vero che faccio, oltre alla quadrimamma, anche la giornalista, e inoltre scrivo dei libri che alcune persone hanno persino letto (anche se non oso definirmi scrittrice, come te). Ma rilassatevi, voi di Radio Dee Jay, non c’era bisogno che tagliaste dal podcast, al secondo 58, il punto in cui il vostro faro culturale diceva queste stupidaggini. Visto che siamo del mestiere, io e mio marito, quello vero, noi ce ne siamo accorti: il taglio si sente (potete migliorare)”.

Adinolfi ha proseguito contro Fabio Volo con un altro post: “Ha infastidito Radio Maria, ha detto che Costanza Miriano è mia moglie, ha sostenuto che i cattolici sono “trogloditi” che devono “andarsene affanculo”. Giornalettismo pubblica il link ai podcast completi dell’incredibile aggressione di Fabio Volo nei miei confronti a Radio Deejay, da uomo Dreamworks che sta lanciando il cartone animato che ha doppiato puntando sul concetto dei “due papà” del protagonista (io contesto che sia stata costruito questo tipo di comunicazione da giorni su tutti i quotidiani, non la trama di Kung Fu Panda). Mi sono insomma perso il pre e il post della performance di Volo. Grave quanto l’ultima frase che mi rivolge in diretta: “Vai a farti di eroina” dopo aver sentenziato che la religione è “una cura confortevole” alle mie patologie, che dovrei affrontare con psicofarmaci. Mah”. Per vedere il video ed ascoltare le parole di Fabio Volo contro Mario Adinolfi clicca qui.

Seguici su