Palermo-Lazio: follia ultras, le immagini choc degli scontri di ieri / Video

Palermo-Lazio, era alla vigilia una gara molto attesa, per via della situazione drammatica dei rosanero di Zamparini che rischiano di retrocedere ma anche la Lazio del neo tecnico Simone Inzaghi, che dopo la pesante sconfitta nel derby della capitale di domenica scorsa doveva tornare alla vittoria. Vittoria netta della Lazio sul Palermo ma a far parlare molto, sono stati i violenti scontri avvenuti nel tardo pomeriggio di ieri, quando una trentina di tifosi biancocelesti, sono stati assaliti da una cinquantina di supporters rosanero, nelle vicinanze di un bar.

Immagini choc dei disordini scoppiati prima della partita Palermo-Lazio che ha coinvolto parecchi ultras delle due squadre.

Immagini choc dei disordini scoppiati prima della partita Palermo-Lazio che ha coinvolto parecchi ultras delle due squadre.

Le immagini dell’alto hanno evidenziato il contatto avvenuto fra le due tifoserie, i feriti sono saliti a 8 come del resto i fermati, tutti di fede rosanero che sono stati accompagnati in Commissariato con l’accusa di rissa e lesioni. All’inizio, secondo quanto riportato dalle fonti giornalistiche, sembrava che tutto questo fosse nato casualmente ma invece, si presume che si sia trattato di un vero e proprio regolamento di conti, vecchie ruggini, esistenti da qualche stagione fra i tifosi del Palermo e della Lazio.

I tafferugli, come riportano le immagini, sono avvenuti, nella centralissima via Libertà del capoluogo siciliano, qualche ora prima dell’inizio della partita. Allo stadio Barbera, il clima di tensione, a seguito dei disordini, si è avvertito subito, tanto che per qualche minuto i tafferugli fra le due tifoserie sono proseguiti con un lancio di petardi che per poco non ha colpito alcuni calciatori della Lazio, Candreva in particolare per pochissimo non è stato colpito da un petardo lanciato dalla zona dove sedevano i tifosi rosanero.

Per rivedere alcune immagini degli scontri di ieri pomeriggio prima della gara Palermo-Lazio clicca qui.

Seguici su