AC Milan: progetto Sinisa Mihajlovic Fallito! Brocchi conclude la stagione

Al capolinea il progetto Mihajlovic al Milan, nel momento in cui nessuno si aspettava il cambio di panchina, il presidentissimo Silvio Berlusconi ha sentenziato la fine dell’era (tanto per usare un eufemismo, poco meno di un anno) di Sinisa Mihajloivic, sulla panchina rossonera. Al suo posto Cristian Brocchi, tecnico della primavera e ben voluto da squadra e società come del resto ha fatto capire, ieri sera, nel corso della trasmissione Tiki Taka, Melissa Satta, compagna del calciatore rossonero, Kevin Prince Boateng.

Oggi in casa Milan è il giorno del cambio di panchina, Cristian Brocchi sostituirà Sinisa Mihajlovic, segui gli aggiornamenti in tempo reale

Oggi in casa Milan è il giorno del cambio di panchina, Cristian Brocchi sostituirà Sinisa Mihajlovic, segui gli aggiornamenti in tempo reale

Una scelta che lascia basiti ora, in questo momento topico della stagione del Milan, dopo una bella gara contro la Juventus ed una Coppa Italia da potersi giocare contro i bianconeri, nessuno si aspettava un cambio in panchina ma Berlusconi avrà le proprie buone ragioni ma il cambio oggi sembra solo ed esclusivamente una scelta senza criterio. A dicembre, prima della pausa natalizia, con una stagione quasi compromessa, la sterzata poteva essere una soluzione plausibile ma oggi no! Dopo Seedorf, Inzaghi, Mihajlovic, adesso Brocchi, in casa Milan non si riesce a centrare il progetto tecnico giusto anche se da più parti addebitano le colpe a molte scelte societarie in chiave di calciomercato.

Gli acquisti esorbitanti di Bertolacci e Romagnoli, la cessione, anche se in prestito di El Shaarawy, la questione legata a Luiz Adriano, il mancato arrivo di un centrocampista di livello internazionale, tutti tasselli di un mosaico ancora da completare, perchè il Milan in questi ultimi anni ha dimostrato di essere sempre un cantiere aperto senza un programma tecnico. Brocchi sarà la soluzione a tutto? Per gli addetti ai lavori il Milan va rifondato dalla dirigenza, cambiare strategia e soprattutto le menti pensanti, che hanno fatto tantissimo, che hanno vinto tanto ma che come ogni fatto umano hanno un inizio ed una fine. Questo è il punto. Per gli aggiornamenti di casa Milan clicca qui.

Seguici su