Copertina di Maurizio Crozza a DiMartedì del 17 maggio: da Fassina a Verdini passando per il bonus bebè di Renzi / Video

Copertina di Maurizio Crozza, nel corso della puntata di DiMartedì, programma in onda il martedì sera su La 7, condotto da Giovanni Floris in onda il 17 maggio 2016. Il comico genovese ha esordito nella consueta copertina con la decisione del Consiglio di Stato di vietare la candidatura a Sindaco di Roma a Stefano Fassina: “Ci hanno messo un po’ perché prima dovevano capire chi c… fosse Fassina. Perché mandarlo a casa subito prima del voto, quando ci può andare da solo subito dopo?

Copertina di Maurizio Crozza, nel corso della puntata di DiMartedì, programma in onda martedì 17 maggio 2016 su La 7 / Video

Copertina di Maurizio Crozza, nel corso della puntata di DiMartedì, programma in onda martedì 17 maggio 2016 su La 7 / Video

Maurizio Crozza si rivolto ad Alessandro Di Battista, ospite nello studio di Giovanni Floris: “Scusi Di Battista, avete già deciso cosa fare con la Raggi? La cacciate prima del voto o dopo? O durante il ballottaggio?

Il solito sarcastico attacco di Crozza al premier Matteo Renzi, sul raddoppio del bonus Bebè: “Quando ci sono le elezioni a Renzi scatta questa cosa degli 80 euro e dei suoi multipli… In Belgio il Bonus Bebè dura fino a 25 anni, in Italia fino a 3. Cosa succede al bebè dopo tre anni? Dopo tre anni lo vendi! Lo vendi ai belgi!

Crozza avvia la conclusione della copertina con l’imitazione di Denis Verdini:”Destra e sinistra sono come lo spritz: non sai dove finisce il vino bianco e dove inizia l’Aperol. Basta fottersi le olive!”

Per rivedere la copertina integrale di Maurizio Crozza a DiMartedì del 17 maggio 2016 clicca qui.

Seguici su