Loris Stival: PM chiede 30 anni a Veronica Panarello

La procura di Ragusa ha chiesto 30 anni di condanna per Veronica Panarello. La madre è accusata dell’omicidio del piccolo Loris Stival avvenuto a Santa Croce Camerina.

Omicidio di Loris Stival. Chiesta condanna a 30 anni per Veronica Panarello. Il Pubblico Ministero, Marco Rota, accusata dell’omicidio del figlio di 8 anni avvenuto a Santa Croce Camerina in provincia di Ragusa.

Veronica Panarello: il PM chiede una condanna a 30 anni per l'omicidio del piccolo Loris Stival avvenuto il 24 novembre 2014

Veronica Panarello: il PM chiede una condanna a 30 anni (nella foto il giorno dell’arresto)

Il PM, nella ricostruzione dei fatti delittuosi, ha definito la donna, Egoista, bugiarda e manipolatrice. Nella richiesta del Pm al Gup, si evince il contesto psicologico e sociale in cui è maturato il delitto quello familiare. Il pubblico ministero ha analizzato il rapporto tra madre e figlio, e ne ha “decretato” un legame “distorto”. Rapporto in cui la Panarello non era appieno genitore e Loris non era un figlio. Veronica Panarello viene descritta come persona con forte “personalità controversa”.

Giorni fa, nel corso dell’ultima udienza, la donna, aveva prodotto delle deposizioni spontanee, nella quali ha ripetutamente accusato il suocero, padre del marito, di aver commesso il delitto del piccolo Loris. Veronica aveva ribadito questa tesi per via di una presunta relazione con il nonno del piccolo, scoperta dallo stesso Loris. Il Pubblico Ministero oggi ha chiesto al GUP una richiesta di condanna a 30 anni di reclusione per la donna.

Per approfondimenti sulla richiesta di condanna a 30 di Veronica Panarello clicca qui.

Seguici su