Antonio Pelle, ‘Ndrangheta, arrestato: il latitante nascosto nel tetto, guarda l’incredibile Video

Dal 2011 latitante, Antonio Pelle è stato arrestato stamani. Il boss latitante si trovava nascosto in un controsoffitto ricavato sopra l’armadio della camera da letto.

Il boss latitante della ‘Ndrangheta tratto in arresto dagli uomini delle forze dell’ordine che lo hanno scovato all’interno di un nascondiglio dentro la propria abitazione.

Arrestato Antonio Pelle, boss di 'Ndrangheta, latitante dal 2011. Il ricercato era nascosto in un intercapadine ricavato fra il bagno e la camera da letto

Arrestato Antonio Pelle, boss di ‘Ndrangheta, latitante dal 2011. Il ricercato era nascosto in un intercapadine ricavato fra il bagno e la camera da letto

Antonio Pelle alla fine ha fatto la fine del topo, al quale il gatto da la caccia. Proprio come un topo d’appartamento, il boss, datosi alla macchia dal 2011, è stato agguantato dai militi dell’Arma che per anni gli hanno dato la caccia. Se i boss camorristici sono stati soliti nascondersi in veri e propri bunker, costruiti in mezzo alle loro abitazioni, non da meno è stato Pelle. Infatti il latitante si è ricavato una vera e propria intercapedine costruita sopra il tetto della camera da letto.

Le immagini diffuse dagli uomini che stamani lo hanno tratto arresto per accuse di via titolo stanno letteralmente facendo il giro del web.

Per vedere il video con le immagini del nascondiglio di fortuna, costruito dal boss Antonio Pelle, che esce da sopra l’armadio clicca qui.

Seguici su