Quarto Grado, replica del 21 ottobre: Svolta nei casi di Isabella Noventa e Gianna Del Gaudio / Video

Riassunto e replica della puntata di Quarto Grado, programma di Retequattro, in onda venerdì 21 ottobre 2016, condotto dalla coppia di giornalisti, composta da Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero.

Tanti gli argomenti trattati, con particolare attenzione prestata a tre casi: la condanna a 30 anni di Veronica Panarello per la morte di Lorys Stival. Ampio spazio ai casi di Isabella Noventa e Gianna Del Gaudio, con novità interessanti.

replica della puntata di Quarto Grado, su Retequattro, in onda venerdì 21 ottobre 2016, condotto da Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero

Video e replica della puntata di Quarto Grado, su Retequattro, in onda venerdì 21 ottobre 2016, condotto da Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero

Riassunto e Replica di Quarto Grado del 21 ottobre 2016: Caso di Isabella Noventa. Nuovi sviluppi sul caso della scomparsa di Isabella Noventa, con Debora Sorgato ha deciso di dire la propria versione sulla misteriosa sparizione di Isabella Noventa, il cui corpo non è stato ancora ritrovato. Manuela Cracco ha rivelato che la sorella di Freddy, nutriva una fortissima antipatia per la professoressa. Il motivo era da ricercare nella forte influenza che la donna aveva su quella famiglia. Nel programma di Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero, la versione di Manuela Cacco, secondo la quale, Isabella Noventa sarebbe stata uccisa da Debora Sorgato nella cucina della casa di Freddy, per un motivo principale, l’ha sempre odiata”.

Caso di Gianna del Gaudio, giallo di Seriate. Nella puntata di Quarto Grado, altro caso trattato è quello del delitto di Seriate. Secondo le ultime testimonianze raccolte, il caso sembra essere arrivato alla svolta decisiva. Pare infatti, che gli inquirenti stiano analizzando le tracce ritrovate sulla scena del crimine. In particolare nell’abitazione di Antonio Tizzani e Gianna Del Gaudio. Nuovi, quindi, gli sviluppi sull’omicidio della professoressa uccisa nella notte tra il 26 e il 27 agosto.

Alto caso trattato, quello relativo al piccolo Lorys Stival, Veronica Panarello condannata a 30 anni. La madre del piccolo ritenuta unica colpevole dell’omicidio del figlio. Alla donna non è stata riconosciuta l’aggravante della premeditazione. Nella trasmissione di Nuzzi e Viero, si è parlato del caso della condanna a 30 anni di Veronica Panarello con l’intervento di diverse testimonianze audio e video.

Vedi la replica della puntata di Quarto Grado, andata in onda, venerdì 21 ottobre 2016 su ReteQuattro, cliccando qui.

Seguici su