Moby Prince: Le Iene riaprono il mistero del traghetto e dei 140 morti / Video

Nella puntata de Le Iene di ieri sera, domenica 27 novembre 2016, Gaetano Pecoraro ha firmato un servizio dedicato alla tragedia del Moby Prince. Il traghetto che prese fuoco dopo l’impatto con una petroliera il 10 aprile 1991. In particolare, Pecoraro, non nuovo a servizi importanti, ha condotto una vera e propria inchiesta, basandosi su alcuni aspetti che accrescono il mistero attorno al disastro del traghetto Moby Prince. Quella tragedia che costò la morte a 140 persone delle 141 presenti sulla nave. Solo una persona si è salvata gettandosi al mare.

Disastro Moby Prince. Le Iene riaprono il caso misterioso del disastro della nave traghetto che costò la vita a 140 persone. Servizio di Gaetano Pecoraro

Disastro Moby Prince. Le Iene riaprono il caso misterioso del disastro della nave traghetto che costò la vita a 140 persone. Servizio di Gaetano Pecoraro

Le Iene, nel servizio di Pecoraro, hanno puntato le attenzioni su alcune anomalie di quella maledetta sera del 10 aprile 1991. Alcune immagini fanno vedere che molte zone della Moby Prince non sono state sfiorate dall’incendio. Le stranezze sono davvero tante. E diverse sono invece le foto molto “forti”. Nella stiva, sulle portiere dei mezzi, i segni delle mani lasciate presumibilmente, da chi cercava di salvarsi. Foto davvero molto toccanti quelle del servizio di Gaetano Pecoraro. Una storia mai spiegata che riguarda la Moby Prince. L’inviato ha incontrato sia De Falco che Albanese. I misteri che Le Iene hanno cercato di smontare sono riconducibili alla causa che ha scatenato il disastro ed agli eventuali mancati soccorsi. Pecoraro fa un raffronto molto dettagliato sugli orari, dall’impatto al salvataggio dell’unico superstite.

Negli anni passati, furono diverse le versioni nella ricerca delle cause del disastro della Moby Prince. Tra le cause dell’errore umano è stato indicato più volte, erroneamente, una in particolare dagli organi di stampa dell’epoca. Il fatto che l’equipaggio potesse essere distratto dalla gara di ritorno della semifinale di Coppa delle Coppe tra la Juventus e il Barcellona. Questa ipotesi è stata però decisamente respinta dalla testimonianza dell’unico superstite Bertrand. Che nel video del servizio de Le Iene, si vede uscire dall’inferno. Bertrand ha più volte dichiarato di aver personalmente portato alcuni panini in plancia comandi. Con il personale di guardia si trovasse al proprio posto nella gestione del traghetto.

Replica del servizio a Le Iene Show di Gaetano Pecoraro, dedicato al mistero del disastro della nave traghetto Moby Prince. Rivedi il servizio andato in onda, ieri sera, domenica 27 novembre 2016 cliccando qui.

Seguici su