Cyberspionaggio: Occhionero sulla politica italiana / Video

Un caso di cyberspionaggio è stato scoperto a Roma e che riguarderebbe Giulio Occhionero, 45enne manager con la passione della corsa e la sorella, Francesca Maria Occhionero, 48enne manager e laureata in chimica. I due fratelli, appartenenti all’ambiente dell’alta finanza italiana, nonostante la loro residenza a Londra, sono stati arrestati nell’ambito dell’inchiesta per spionaggio informatico nei confronti di politici e istituzioni.

Cyberspionaggio: arrestati i fratelli Occhionero, Giulio, 45enne, manager e la sorella, Francesca Maria, 48enne manager e laureata in chimica.

Cyberspionaggio: arrestati i fratelli Occhionero. Giulio, 45enne, manager. La sorella, Francesca Maria, 48enne manager e laureata in chimica.

Un caso di cyberspionaggio che ha colpito i poteri forti della politica italiana. Chi sono i fratelli Occhionero? Secondo quanto riportato da fonti accreditate gli Occhionero sarebbero due personaggi di spicco dell’alta finanza italiana.

Francesca Maria Occhionero, 48 anni, nata a Medford negli Usa. Ha intrapreso la carriera di manager dopo una laurea e un dottorato in chimica. Una donna con passioni e capacità diversificate, parla inglese e arabo. Runner appassionata con tempi ottimi in maratone e corse competitive. Francesca Maria ha ricoperto “ruoli direzionali all’interno di diverse società e in consigli di amministrazione, occupandosi e maturando quindi esperienza sia nei settori tipicamente connessi allo start up di nuove aziende, alla gestione aziendale in genere che in quelli più direttamente legati alla gestione delle relazioni con la clientela”. Questo quanto tratto dal suo profilo di Linkedin.

Giulio Occhionero, invece viene descritto dalle fonti investigative come un soggetto particolare.  Ha fatto per anni vita monastica, con un numero molto ridotto di frequentazioni e poca socialità. Ma pare che non sia sempre stato così. Laureato in ingegneria nucleare, si dedica alla creazione di un algoritmo per la finanza: da qui parte la sua iniziale fortuna. Dopo aver fondato la Westlands Security, l’inizio degli anni Duemila lo trova nei salotti che contanto, tra belle donne e auto di lusso. Fonte TGCom 24.

Vedi il servizio sull’inchiesta per spionaggio informatico nei confronti di politici e istituzioni che ha coinvolto i fratelli Occhionero cliccando qui.

Seguici su