Vittorio Sgarbi vs Il Volo: continua la querelle, il critico annuncia querela

La querelle sul “presunto” invito di Donald Trump ai ragazzi de Il Volo, rifiutato dagli stessi, continua a far parlare ancora oggi. Vittorio Sgarbi, che ha “preso” a cuore la vicenda, soprattutto perchè criticato dai componenti del trio, dal proprio profilo di facebook, annuncia querela.

Ecco quanto pubblicato da Vittorio Sgarbi: “Credo più al Presidente degli Stati Uniti, che ha dichiarato di non averli invitati, che a tre pischelli, preoccupati del loro destino per aver detto una clamorosa bugia.

Il documento è palesemente insignificante. Come prevedevo, non fa riferimento a nessun ingaggio, e quindi a nessuna rinuncia ad alcun compenso che mostrerebbe l’orgoglio e il coraggio di chi l’ha rifiutato. I tre, «intorpediniti», hanno solo cercato pubblicità affiancandosi ai divi che, come De Niro, hanno vilipeso pretestuosamente Trump.

La querelle sul "presunto" invito di Donald Trump ai ragazzi de Il Volo, continua a far parlare ancora oggi. Vittorio Sgarbi annuncia querela

La querelle sul “presunto” invito di Donald Trump ai ragazzi de Il Volo, continua a far parlare ancora oggi. Vittorio Sgarbi annuncia querela

Barbara D’Urso, per rimestare nel torbido, si è prestata a mostrare il documento inattendibile come prova di una convocazione che non c’è stata, come non c’è stata la volontà di Trump di chiamare né Bocelli né Il Volo. Certamente nulla di ufficiale e nulla di voluto da Trump.

E’ un ulteriore autogol per consolare i residui fans. Mister Philip T. Reeker, che è Console Generale degli Stati Uniti a Milano, è legatissimo a Trump. Può rendere pubblica la verità. L’agente de Il Volo, Michele Torpedine, ha chiesto aiuto a un’agenzia di spettacolo. Per farsi inviare, retrodatata, una richiesta, priva di ingaggio e di sostanza. Pura fuffa.  Non c’è una richiesta da parte di Trump, men che meno del suo staff, d’invitare Il Volo. Non mi faccio certo intimidire dalle annunciate azioni legali. Anzi, spero proprio che le promuovano. Avremo anche la prova davanti a un Tribunale che non sono mai stati invitati da Donald Trump. E dal momento che io risponderò con una querela alle offensive affermazioni del trio, chiederò, in tribunale, proprio la testimonianza di Trump”.

Per vedere il post integrale di Vittorio Sgarbi, attraverso il suo profilo di Facebook, contro Il Volo clicca qui.

Seguici su