DiMartedì La 7 del 31 gennaio 2017: Luttwak in contemporanea su LA 7 e sulla Rai, scoppia la polemica social / Video

Martedì 31 gennaio 2017 su La 7, è andata in onda, una nuova puntata del programma di politica ed economia, DiMartedì, condotto da Giovanni Floris. Tanti i temi trattati, situazione politica italiana nel dopo Renzi. Riflettori puntati sullo scandalo che ha colpito Virginia Raggi, sindaco di Roma. Le polemiche per le prime decisioni di Donald Trump, presidente degli Stati Uniti d’America.

DiMartedì La 7 puntata del 31 gennaio 2017: Luttwak in contemporanea presente su LA 7 e sulla Rai, scoppia la polemica social

DiMartedì La 7 puntata del 31 gennaio 2017: Luttwak in contemporanea presente su LA 7 e sulla Rai, scoppia la polemica social

A tenere banco durante la puntata, la stranezza contenuta nella presenza di Luttwak, in collegamento. Infatti il noto personaggio è intervenuto quasi in contemporanea su Rai 3, nel programma Agorà Duemiladiciassette ed a DiMartedì su La 7. Sui social è montata la polemica.

DiMartedì del 31 gennaio 2017: Travaglio, Damiano, Marella, Minenna, Landini, Belpietro, Scanzi, Meo, Caprarica, Fornero, Cazzola, Luttwack, Settis. Tra gli ospiti anche l’avvocato Aduc Emmanuela Bertucci e Massimo Giannini, editorialista de La Repubblica.

Travaglio su Renzi: “Un po’ bollito, molto confuso e sballottato. Uno che è nato come rottamatore ora ha resuscitato persino D’Alema”. Travaglio sulla Raggi: “Io morbido con la Raggi? Non mi risulta che i 5 stelle abbiano preso tangenti e fatto accordi con mafiosi”.

Su Donald Trump, scontro fra Scanzi e Luttwak. Per Scanzi, “Trump è un pericolo pubblico”. Luttwak invece va morbido: “Lui considera l’Islam come una ideologia ostile”. Scanzi rincara la dose: “È un guerrafondaio”.

Vedi la replica della puntata di DiMartedì del 31 gennaio 2017, trasmissione condotta da Giovanni Floris con i suoi ospiti cliccando qui.

Seguici su