Le Iene servizio Golia: “Ucciso dall’amianto ma l’Inail non lo riconosce” / Video

Le Iene servizio Golia: “Ucciso dall’amianto ma l’Inail non lo riconosce”. Nella puntata de Le Iene di domenica 5 marzo 2017 su Italia 1, Giulio Golia ha trattato un argomento molto delicato con un servizio scioccante. La storia di diverse famiglie che hanno perso un loro caro per via del lavoro che svolgevano a contatto con l’amianto.

Le Iene servizio Golia: "Ucciso dall'amianto ma l'Inail non lo riconosce". Nella puntata de Le Iene di domenica 5 marzo 2017 il caso di Mario Barbieri

Le Iene servizio Golia: “Ucciso dall’amianto ma l’Inail non lo riconosce”. Nella puntata de Le Iene di domenica 5 marzo 2017 il caso di Mario Barbieri

Le Iene servizio Golia: “Ucciso dall’amianto ma l’Inail non lo riconosce”. Golia ha parlato della storia di Mario Barbieri. Mario è morto nel novembre 2006 a causa dell’asbestosi, una gravissima malattia polmonare, dopo una vita da operaio al cantiere navale di Marina di Carrara, dal 1966 al 1992. Per farsi riconoscere l’asbestosi, aveva dovuto trascinare l’Inail in tribunale. E aveva vinto in primo grado. Morì pochi mesi dopo quella sentenza, nel novembre 2006. Ma il processo non era ancora finito. L’’Inail fece ricorso e dopo 10 anni, nell’ottobre del 2016, la Corte d’Appello di Genova ribalta tutto: l’invalidità professionale era del 38 per cento, non dell’80. Così l’istituto di assistenza ora rivuole indietro dagli eredi i soldi riscossi tra il 2002 e il 2006, quando l’operaio era allettato e con la respirazione forzata 24 ore su 24.

Vedi la replica del servizio di Giulio Golia “Ucciso dall’amianto ma l’Inail non lo riconosce” a Le Iene di domenica 5 marzo 2017 cliccando qui.

Seguici su