Vittorio Sgarbi: “Don Ciotti sbirro? Ha tanti soldi grazie alla confisca ai mafiosi” / Video

Vittorio Sgarbi, in questi giorni, ha puntualizzato il proprio pensiero sul tema dell’Antimafia e della manifestazione a Locri ed a Trapani che ha visto scendere in campo, associazioni di settore, come Libera, ma anche le alte cariche istituzionali. Il noto critico televisivo, è intervenuto per chiarire la propria posizione su quanto avvenuto a Locri.

In video postato sul proprio profilo di Facebook, Vittorio Sgarbi ha criticato la manifestazione di Locri e si è scagliato contro Don Ciotti e lo Stato

In video postato sul proprio profilo di Facebook, Vittorio Sgarbi ha criticato la manifestazione di Locri e si è scagliato contro Don Ciotti e lo Stato

Specialmente sulla frase “Don Ciotti sbirro”, Vittorio Sgarbi ha riferito che si sia trattato di una persona disperata come ce ne sono tanti a Locri ma un po’ in tutto il Sud Italia.

“La mafia va combattuta assolutamente ma non con prediche ed invettive. Non si puo immaginare una manifestazione che piange i morti in un luogo Locri dove ci sono più morti che vivi”. Vittorio Sgarbi si scaglia contro Don Ciotti: “Il presidente di Libera ha tanti soldi grazie alla confisca ai mafiosi. Lo stato, a mio avviso, prende per il culo la Calabria: risolvano la questione disoccupazione”.

Sulla parola “Sbirro”, Sgarbi dice: “A mio avviso sarà stato un disperato e non la ‘ndrangheta a scrivere Don Ciotti sbirro. E’ un grido per chidere occupazione in un luogo dove non c’è. Don Ciotti invece di fare prediche vada a Norcia a dare le case ai terremotati”.

Per vedere il video di Vittorio Sgarbi e quanto detto sulla manifestazione di Locri e su Don Ciotti clicca qui.

Seguici su