Emanuele Morganti è morto: Alatri sotto choc, il racconto dei testimoni / Video

Emanuele Morganti aveva 20 anni e stava trascorrendo il sabato sera in un locale nel centro di Alatri, in provincia di Frosinone. Poi la rissa per una ragazza e in un attimo la festa si è trasformata in un incubo. Nella piazza all’esterno della discoteca un branco di una ventina di coetanei lo ha preso a calci, pugni e anche sprangate, uccidendolo. La fiaccolata indetta in onore del giovane pare che sia stata annullata per questioni legate alla sicurezza. Il piccolo centro vicino Frosinone è sotto choc.

Emanuele Morganti aveva 20 anni e stava trascorrendo il sabato sera in un locale nel centro di Alatri, in provincia di Frosinone.

Emanuele Morganti aveva 20 anni e stava trascorrendo il sabato sera in un locale nel centro di Alatri, in provincia di Frosinone.

Trauma cranico, frattura delle vertebre cervicali e segni di strusciamento come se lo avessero trascinato sull’asfalto. E’ arrivato al pronto soccorso di Alatri, Emanuele Morganti sembrava essere stato travolto da un’auto. Operato all’Umberto Primo di Roma, è rimasto in condizioni disperate con il cranio fratturato in più punti. Questa sera la bruttissima notizia: Emanuele non ce l’ha fatta. E’ spirato a seguito delle fratture e delle ferite riportate dalla violentissima aggressione subita.

Sconvolti alcuni giovani che avrebbero assistito alla scena del pestaggio in piazza Regina Margherita. Si parla di più persone. Decine che si sarebbero accaniti contro quel giovane con l’evidente l’intento di non fargli solamente male. In caserma da ieri ad Alatri sono sfilate decine di giovani, su almeno sette sembrerebbero concentrarsi le attenzioni degli investigatori per capire perchè tanta violenza. (Fonte CiociariaOggi)

Il racconto di alcuni testimoni sulla morte del giovane Emanuele Morganti ad Alatri massacrato da un gruppo di giovani clicca qui.

Seguici su