Report replica del 15 maggio: dalle periferie all’Alitalia passando per il cuore / Video

Report replica del 15 maggio: dalle periferie all’Alitalia passando per il cuore.

Nuovo appuntamento con Report, il programma andato in onda, su Rai 3, lunedì 15 maggio 2017 e condotto da Sigfrido Ranucci. Tre grandi inchieste portate avanti nel corso della puntata, un reportage sulle periferie, il caso Alitalia ed un argomento di salute dedicato all’uso del defibrillatore.

Report replica del 15 maggio: dalle periferie all'Alitalia passando per il cuore. Nuovo appuntamento con la trasmissione di Rai 3

Report replica del 15 maggio: dalle periferie all’Alitalia passando per il cuore. Nuovo appuntamento con la trasmissione di Rai 3

“La grande scommessa” è titolo dell’ inchiesta di Michele Bono sulle periferie. Che idea ci faremmo di un individuo che ci tiene a vestirsi bene ma che ha i calzini bucati? Non è molto diverso il rapporto tra il centro delle città e le sue periferie luogo di scontri e di sfogo delle intolleranze. Ci sarebbero ancora se si migliorasse la qualità della loro vita? La scommessa è quella di abbattere le differenze introducendo nuove attività economiche avanzate. Report ha modulato una simulazione di un progetto di rigenerazione su scala nazionale, prendendo esempi positivi da varie parti del mondo: Baltimora, Ottawa, Olanda. Gli attori coinvolti nella simulazione di progetti e investimenti sono veri.

Report replica del 15 maggio: dalle periferie all’Alitalia passando per il cuore.

Un approfondimento di Giovanna Boursier dedicato ad Alitalia. La trasmissione se ne occupa dal 2008 e torna ad occuparsene ora , ma sembra di essere da capo. Alitalia è di nuovo insolvente, ripartono le trattative con sindacati e governo, gli esuberi sarebbero 1.700, e i lavoratori votano contro. L’azienda è di nuovo in amministrazione straordinaria. Il governo ha nominato altri tre commissari: Luigi Gubitosi, Enrico Laghi e Stefano Paleari. Mentre la vecchia procedura è ancora aperta. Giovanna Boursier intervista Domenico Cempella, che a fine anni ’90 aveva chiuso l’ultima grande alleanza possibile, con KLM.

Altra inchiesta, è “Batticuore” di Antonella Cignarale. Ogni anno in Italia ben sessantamila persone muoiono a causa di un arresto cardiocircolatorio. Eppure sarebbe possibile salvare delle vite, a patto di intervenire entro i primi cinque minuti. E’ fondamentale avere a portata di mano un defibrillatore, che insieme al massaggio cardiaco attiva la catena della sopravvivenza in attesa dell’arrivo dell’ambulanza. Ma se qualcuno dovesse sentirsi male in nostra presenza, potremmo anche noi semplici cittadini usare un defibrillatore per soccorrerlo?

Vedi la replica della puntata di Report, andata in onda su Rai 3, lunedì 15 maggio 2017 cliccando qui.

Seguici su