Card Sharing Sky e Premium: carcere e multa per i furbi degli abbonamenti “taroccati”

Card Sharing Sky e Premium: carcere e multa per i furbi degli abbonamenti “taroccati”. Una sentenza della Cassazione lancia l’allarme dei “furbetti” degli abbonamenti pay per view. Una recente sentenza della corte di Cassazione ha condannato a quattro mesi di reclusione e duemila euro di multa un palermitano di 52 anni. L’uomo vedeva Sky nella sua abitazione senza avere la relativa smart card.

Card Sharing Sky e Premium: carcere e multa per i furbi degli abbonamenti "taroccati". Lo ha deciso la Corte di Cassazione italiana

Card Sharing Sky e Premium: carcere e multa per i furbi degli abbonamenti “taroccati”. Lo ha deciso la Corte di Cassazione italiana

Card Sharing Sky e Premium: carcere e multa per i furbi degli abbonamenti “taroccati”.

Carcere e multa a chi evade il canone delle tv a pagamento, come Sky o Premium, usando il sistema cosiddetto card sharing. Un sistema molto complesso che vede diverse figure. C’è chi acquista i codici necessari per vedere i programmi criptati da un soggetto terzo. L’acquirente poi, come un vero e proprio “pusher” dei codici li rivende a diversi clienti a prezzi più convenienti del canone.

La corte di Cassazione ha condannato l’uomo, si legge nella sentenza, “per aver installato un apparecchio con decoder regolarmente alimentato alla rete Lan domestica ed internet collegato con apparato Tv e connessione all’impianto satellitare così rendendo visibili i canali televisivi del gruppo Sky Italia in assenza della relativa smart card”.

Seguici su