Le Iene 18 marzo: Pablo Trincia ha ricostruito la drammatica storia di Mariam. La ragazza italiana uccisa a Nottingham

Le Iene 18 marzo: Pablo Trincia ha ricostruito la drammatica storia di Mariam. La ragazza italiana uccisa a Nottingham. L’inviato ha ricostruito quello che è successo e cosa ha spinto le ragazze inglesi ad aggredire la giovane italo-egiziana. Nel racconto, Trincia ha intervistato i genitori della ragazza e la sorella. Secondo quanto riferito dalla sorella, Mallak, le due ragazze, già ad agosto sono state picchiate da alcune “bulle”.

Le Iene Replica della puntata di 18 marzo 2018.

Le Iene 18 marzo: Pablo Trincia ha ricostruito la drammatica storia di Mariam. La ragazza italiana morta a Nottingham dopo l'aggressione subita

Le Iene 18 marzo: Pablo Trincia ha ricostruito la drammatica storia di Mariam. La ragazza italiana morta a Nottingham dopo l’aggressione subita

Mariam soffriva di una malformazione cardiaca. A seguito dell’aggressione subita, la ragazza è stata ricoverata ma poco dopo è stata dimessa. Mariam non stava bene e qualche giorno dopo è stata nuovamente ricoverata in ospedale ma per lei non c’è stato nulla da fare. 3 settimane di agonia e poi il decesso. Angosciante il racconto del padre e della madre della giovane.

L’inviato delle Iene, partendo dal video diventato virale dell’aggressione subita da Mariam su un bus, ha cercato di capire le cause. Nel video si vede un ragazzo con una felpa di colore bianca. Questo ragazzo, che non ha mostrato il volto, ha detto di conoscere le ragazze del branco. Una in particolare, Teesha.  Pare che Teesha per gelosia nei confronti di questo ragazzo, abbia voluto dare una lezione a Mariam. L’amica che inizialmente al pestaggio era in compagnia di Teesha ma che poi non ha partecipato all’aggressione ha riferito che Teesha si trova in carcere.

I familiari di Mariam intanto vorrebbero capire la verità e soprattutto perchè la giovane ha subito una violenza che è stata, a quanto pare, la prima causa del suo decesso.

Le Iene 18 marzo: Pablo Trincia ha ricostruito la drammatica storia di Mariam, cliccando qui.

Seguici su