Calciomercato Milan: Conte in bilico sull’asse Milano/Madrid

Calciomercato Milan: fra Antonio Conte ed il Real Madrid nelle ultime ore si sarebbero inseriti Leonardo e Maldini per il dopo Gattuso

Calciomercato Milan: Conte in bilico sull’asse Milano/Madrid. Antonio Conte attende la chiamata per tornare a sedere su una panchina. Se quella del Real Madrid è da settimane la più calda ad accoglierlo, oggi c’è anche quella del Milan. Dopo la seconda sconfitta consecutiva Leonardo e Maldini stanno seriamente pensando al cambio di allenatore. Gennaro Gattuso pare abbia perso di mano il suo spogliatoio. Le brutte gare disputate, nel derby e contro il Betis Siviglia ne sono la chiara conseguenza di una questione sfuggita a Ringhio. Contro la Sampdoria, domenica alle 18, il Milan si gioca il suo futuro, ma anche il suo presente. Antonio Conte attende la chiamata che potrebbe essere già arrivata in queste ultime ore. Da tempo l’ex tecnico della Nazionale, della Juventus e del Chelsea è nei piani del Milan. A Madrid ci sarà il Clasico, a Milano la Sampdoria. Antonio Conte rimane in bilico sull’asse Milano-Madrid.

Calciomercato Milan: Conte in bilico sull’asse Milano/Madrid. “Rino Gattuso ieri sera è stato a un passo dall’esonero. I dirigenti milanisti, insieme al rappresentante della proprietà Gordon Singer, dopo la batosta subita contro il Betis, stavano per prendere la decisione di salutare l’attuale allenatore poi, con calma, ha prevalso la volontà di proseguire insieme e tutti si sono stretti intorno al tecnico per difenderlo in vista dell’appello previsto contro la Sampdoria. Sì perché è chiaro che se non dovesse arrivare una vittoria, il club potrebbe davvero salutare Ringhio per dare uno scossone allo spogliatoio. I nomi in ballo sono due: il primo, quasi un sogno visti gli eventuali costi dell’operazione, è quello di Antonio Conte; il secondo è quello di Roberto Donadoni”. Ecco quanto riporta la Gazzetta dello Sport di oggi, venerdì 26 ottobre 2018.

Rimani aggiornato sul calciomercato del Milan e sulla questione relativa al futuro della panchina rossonera cliccando QUI.

Seguici su