Fratelli di Crozza 30/11/2018: da Ferrero a Toninelli, Di Maio e Salvini / Video

Fratelli di Crozza del 30 novembre 2018. Crozza/Salvini: "Preferisco la delinquenza italiana... una sana delinquenza italiana!"

Fratelli di Crozza: nuova puntata dello show del comico genovese, andata in onda sul Nove, ieri sera, venerdì 30 novembre 2018.

Maurizio Crozza ha ripercorso gli eventi politici ed economici del paese, in chiave ironica e satirica.

Come di consueto, Crozza ha introdotto i vari argomenti e poi ha dato il via alle sue sue imitazioni. E’ tornato il presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero. Il comico ha impersonato i panni del “Viperetta”, personaggio che ha subito qualche giorno un sequestro di oltre un milione di euro.

Fratelli di Crozza del 30 novembre 2018. Crozza/Di Maio: “Ammetto di aver lavorato con mio padre. Ho fatto regolare richiesta di annullare questa esperienza dal curriculum”.

Fratelli di Crozza del 30 novembre 2018. Crozza/Salvini“Preferisco la delinquenza italiana… una sana delinquenza italiana!”

Fratelli di Crozza del 30 novembre 2018. Crozza/Toninelli: “La musica dell’entusiasmo perché lavoro dalle 16 alle 18 pance a terra al giorno”.

Dopo Crozza ha introdotto l’argomento riguardante il leader del M5S, Luigi Di Maio. Di Maio nei scorsi scorsi è stato al centro della cronaca, per via di alcuni lavoratori in nero nell’azienda di famiglia. Poi Salvini ed il suo decreto sulla sicurezza del paese. Imitazione ormai consueta di Toninelli. Il Crozza/Feltri anticipa il finale con il ritorno di Napalm 51.

Fratelli di Crozza 30/11/2018: da Ferrero a Toninelli, Di Maio e Salvini: Puntata integrale

Seguici su