Le Iene: Speciale Strage di Erba, Rosa e Olindo innocenti?

Uno speciale delle Iene dedicato alla strage di Erba

Ieri sera Le Iene hanno dedicato una speciale puntata alla storia che, secondo quanto raccolto negli ultimi mesi dall’inviato Antonino Monteleone presenta molti lati oscuri. Rosa e Olindo sono realmente i colpevoli dell’efferata strage di Erba?

Le Iene: Speciale Strage di Erba, Rosa e Olindo colpevoli? La iena Monteleone ha ripercorso tutte le tappe della sua indagine avviata mesi in una trasmissione speciale andata in onda, ieri sera, mercoledì 30 gennaio 2019 su Italia 1.

Nella prima parte la ricostruzione di quell’11 dicembre 2006 in cui a Erba (Como) sono stati uccisi Raffaella Castagna, il figlio Youssef Marzouk, la madre Paola Galli e la vicina di casa Valeria Cherubini. Per i quattro omicidi sono stato condannati all’ergastolo in via definitiva Olindo Romano e la moglie Rosa Bazzi. Movente: le continue liti condominiali.

La seconda parte è dedicata al riconoscimento di Olindo da parte dell’unico sopravvissuto alla strage, il vicino Mario Frigerio, marito di Valeria Cherubini (una delle quattro vittime). Frigerio in un primo tempo aveva riconosciuto come colpevole un’altra persona, di carnagione olivastra, mai vista e che non era del posto.

Nella terza parte si evidenzia come mancano le trascrizioni delle intercettazioni di un dialogo tra carabinieri e il supertestimone e pure, integralmente. Quelle di una settimana di colloquio di Frigerio con un neurologo che doveva esaminarlo.

La quarta parte dell’inchiesta di Antonino Monteleone e Marco Occhipinti mostra come una ricostruzione alternativa della morte della vicina Valeria Cherubini. La morte della moglie di Mario Frigerio aprirebbe alla possibilità che gli autori della strage siano altri e non Rosa Bazzi e Olindo Romano.

Le Iene: Speciale Strage di Erba, Rosa e Olindo innocenti? Video

Leggi anche:

Intervista choc Olindo Romano dal carcere a Le Iene

Le Iene, Strage di Erba: rivelazione shock del carabiniere

Strage di Erba: quarto servizio a Le Iene di Antonino Monteleone