Blackout Challenge: le folli sfide sul web, così è morto Igor

Blackout Challenge: le folli sfide sul web, così è morto Igor. GUARDA IL SERVIZIO di Matteo Viviani, andato in onda ieri sera, martedì 2 aprile 2019

Blackout Challenge è un fenomeno diffuso tra i giovani sul web. Le sfide che diventano folli e che possono portare alla morte. Come nel caso del giovane Igor. Matteo Viviani, in compagnia del padre della giovane vittima, Ramon.

La iena si era occupato nella passata stagione di un fenomeno simile, il Blue Whale.

Ramon ha raccontato che il figlio ha partecipato a questo pericolosissimo gioco, il Blackout Challenge. La sfida pericolosa consisteva nel legarsi qualcosa al collo fino a svenire per un attimo.

Ramon racconta quel tragico giorno e non riesce a trattenere le lacrime. “La signora che lavora a casa nostra mi dice che dovevo tornare a casa perché Igor stava molto male”. “

L’uomo prosegue il tragico racconto: “L’unità di rianimazione faceva il massaggio cardiaco a Igor. Io ci ho creduto fino alla fine ma poi mi hanno comunicato che non c’era più attività cerebrale. Ho visto la scena e ho capito: lui si è attaccato una corda intorno al collo e si è soffocato. L’unica cosa che ho pensato è stato il suicidio però mi sembrava assolutamente impossibile”.

Nel controllo del cellulare del figlio e ponendo l’attenzione alla cronologia web, l’uomo ha scoperto che Igor aveva visto una “sfida al soffocamento” tra le challenge più pericolose.

Blackout Challenge: le folli sfide sul web, così è morto Igor. GUARDA IL SERVIZIO di Matteo Viviani, andato in onda ieri sera, martedì 2 aprile 2019 nel corso della puntata de Le Iene

Seguici su