Le Iene: Erica e la sindrome TMAU da puzza di pesce marcio

Le Iene: Erica e la sindrome TMAU da puzza di pesce marcio in un servizio di Nina Palmieri nel corso della puntata di ieri sera

Le Iene: Erica e la sindrome TMAU da puzza di pesce marcio. Una triste storia raccontata dalla diretta protagonista a Nina Palmieri in un servizio dal titolo “La ragazza che odora di pesce”. Alla fine di questo articolo troverete il link per rivedere il servizio.

Una malattia imbarazzante che la donna, Erica, oggi poco più che trentenne, ha iniziato a soffrirne all’età di 10 anni. Gli odori emanati da chi ne soffre sono forti e sanno proprio di pesce marcio. Erica che rappresenta il 15esimo caso in Italia, affetta da TMAU, la sindrome da odore di pesce marcio, si è rivolta all’unico centro che si occupa di questa rarissima malattia, a Messina.

La dottoressa Sidoti ha spiegato nel servizio a Le Iene di Nina Palmieri, che non esiste una cura vera e propria. I casi sono pochi e le ricerche scientifiche sono troppo costose per una quantità di pazienti così ridotta. La dottoressa consiglia una dieta che può limitare gli effetti della Sindrome da TMAU. Un’alimentazione molto rigorosa che esclude latte, uova, pesce, e tanti tipi di ortaggi.

La bella Erica ha raccontato la sua storia: la rara malattia che l’ha colpita fin da piccola ha portato la giovane anche a tante crisi depressive. Crisi che Erica avvertiva dopo la reazione delle persone. C’è chi cambiava vagone, quando Erica si trovava sul treno oppure chi apriva le finestre dell’ufficio anche d’inverno.

La iena Nina Palmieri ha anche sentito il ragazzo di Erica che ha cercato di dare coraggio alla ragazza affetta da questa malattia imbarazzante. Imbarazzo che Erica ha vissuto anche nei rapporti interpersonali. Rivela che è stato un suo ex a voler affrontare per primo il problema. Parlarne direttamente sicuramente ha fatto solo del bene alla sfortunata ragazza.

Guarda il servizio:
Le Iene: Erica e la sindrome TMAU da puzza di pesce marcio

Seguici su