Furbetti Reddito di cittadinanza: La Vardera (Iene) picchiato a Palermo

Furbetti Reddito di cittadinanza escono allo scoperto. A Le Iene di martedì 15 ottobre 2019, l’inviato palermitano Ismaele La Vardera ne ha scoperti due a Palermo e se uno dei due ha reagito ammettendo la responsabilità, l’altro no! Infatti Fabio, un meccanico di biciclette è passato alle vie di fatto, picchiando il reporter prima e lo stesso La Vardera poi.

Nel prologo del servizio “Furbetti Reddito di cittadinanza”, la iena ha raccontato del reddito di cittadinanza, fortemente voluto dal M5S che permette ad un 1 milione di italiani di percepire fino a 780 euro al mese. Come ha raccontato la iena ci sono persone che sono state escluse nel prendere il sussidio e chi invece lo percepisce nonostante continui a lavorare in nero.

Nell’immagine il momento dell’aggressione subita da Ismaele La Vardera nel corso del servizio contro i furbetti reddito di cittadinanza

Proprio per questa ragione, spinto sicuramente da qualche segnalazione, Ismaele La Vardera ne ha scoperti due nella sua Palermo. Se con Giuseppe, che ha un negozio di affitto di biciclette e di scooter, le cose sono andate tutto sommato bene per la iena e la sua troupe, con Fabio no. Prima è andato via in bicicletta, al ritorno, alla vista di La Vardera con microfono e reporter a seguito, ha aggredito il cameramen e poi si è scagliato contro l’inviato colpendolo con tre pugni ed un calcio.

Ecco quanto pubblica la redazione de Le Iene.it: Siamo sicuri che il reddito di cittadinanza venga dato a chi ne ha davvero bisogno? Ismaele La Vardera ha beccato due palermitani, Giuseppe e Fabio, che oltre all’assegno mensile dallo Stato intascano (in nero) i guadagni di una attività commerciale. Quando la Iena va a chiedere spiegazioni, all’inizio negano addirittura di stare lavorando. Poi si arriva alle minacce di morte, schiaffi e calci.

Furbetti Reddito di cittadinanza: La Vardera (Iene) picchiato a Palermo. SERVIZIO a Le Iene di martedì 15 ottobre