Pin Inps: per ottenere il bonus da 600 euro è necessario richiederlo | Ecco la procedura

La procedura per ottenere il PIN INPS per la richiesta del bonus di euro 600

Dal 30 marzo prossimo è possibile presentate all’INPS la richiesta per ottenere il bonus di 600 euro per i possessori di partita iva e per i lavoratori che rientrano nel decreto “Cura Italia” emesso dal Consiglio dei Ministri nei giorni scorsi. Non saranno abilitati alla compilazione della richiesta soggetti intermediari ma solo le persone aventi diritto. Quindi, chi non in possesso, dovrà richiedere il PIN INPS semplificato.

Per accedere al portale INPS ed ottenere il bonus di 600 euro l’utente dovrà avere in possesso una delle seguenti credenziali:

  • PIN dispositivo rilasciato dall’Inps (per alcune attività semplici di consultazione o gestione è sufficiente un PIN ordinario);
  • SPID di livello 2 o superiore;
  • Carta di Identità Elettronica 3.0 (CIE);
  • Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

La richiesta avverrà in forma SEMPLIFICATA solo ed esclusivamente per i soggetti aventi diritto al BONUS di 600 EURO come previsto dal Decreto “CURA ITALIA” riportati di seguito:

  • indennità professionisti e lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa;
  • indennità lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali dell’AGO;
  • indennità lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti termali;
  • indennità lavoratori del settore agricolo;
  • indennità lavoratori dello spettacolo;
  • bonus per i servizi di baby-sitting.

COME RICHIEDERE IL PIN?
La richiesta del PIN può essere effettuata attraverso il sito internet www.inps.it, utilizzando il servizio “Richiesta PIN”; oppure attraverso il Contact Center, chiamando il numero verde 803 164 (gratuito da rete fissa), oppure 06 164164 (a pagamento da rete mobile).

Una volta ricevute (via SMS o e-mail) le prime otto cifre del PIN, il cittadino le può immediatamente utilizzare in fase di autenticazione per la compilazione e l’invio della domanda on line per le sole prestazioni sopra individuate. Qualora il cittadino non riceva, entro 12 ore dalla richiesta, la prima parte del PIN, è invitato a chiamare il Contact Center per la validazione della richiesta.

Con riferimento alla sola prestazione “bonus per i servizi di baby-sitting”, nell’ipotesi che la domanda sia stata inoltrata con il PIN semplificato, il cittadino dovrà venire in possesso anche della seconda parte del PIN, al fine della necessaria registrazione sulla piattaforma Libretto di Famiglia e dell’appropriazione telematica del bonus.

Per qualsiasi info su Pin Inps: per ottenere il bonus da 600 euro è necessario richiederlo | Ecco la procedura