COVID-19 Italia: chiusura fino al 18 aprile? Dopo ogni Regione rimodulerebbe la riapertura

covid-19-italia-conte-18-aprile

L’ipotesi del Corriere della Sera dopo le parole del Premier Conte al Sole24Ore. Una graduale riapertura del comparto commerciale che varierebbe da regione a regione.

Le parole del Premier Giuseppe Conte lasciano spazio ad immaginare che il fermo imposto dal decreto fino al 3 aprile potrebbe essere prorogato. Secondo quanto si evince da una mera ipotesi del Corriere della Sera la data prorogata potrebbe essere quella del 18 aprile prossimo. In quel caso il governo di concerto con i governatori delle regioni d’Italia potrebbero studiare una riapertura, sempre con prescrizioni ben precise e rigorose, che varierebbe da regione a regione.

Il Premier Conte ha rilasciato nelle scorse ore un’intervista al Sole24ore: “Ci auguriamo di poter tornare quanto prima alla normalità. Ridurremo le restrizioni fino alla loro completa eliminazione, ma lo facciamo costantemente, per evitare che gli sforzi siano resi vani”.

Discorso diverso rispetto alle aziende riguarderà la Scuola, e lo stesso Conte conferma: “Abbiamo già detto che, come già anticipato dal ministro Azzolina, la sospensione delle attività scolastiche proseguirà anche dopo il 3 aprile. Queste settimane di emergenza ci hanno mostrato quanto sia irrinunciabile l’impulso alla trasformazione digitale del Paese”.

Conte ribatte su quanto al momento fatto in tema economico: “Con il decreto ‘Cura Italia’ abbiamo stanziato 85 milioni per potenziare la didattica a distanza, soprattutto a beneficio degli studenti meno abbienti. Inoltre abbiamo appena sbloccato 200 milioni di finanziamenti da parte del Comitato per la diffusione della Banda Ultra-larga (Cobul), che offre una connessione ultra-rapida in oltre 40 milioni di complessi scolastici in tutta Italia, gratuitamente per i prossimi cinque anni “.