Report 30 marzo: i “misteri” del COVID-19 e l’inizio del contagio in Italia / REPLICA

replica della puntata di Report di lunedì 30 marzo dedicata interamente al covid-19

La nuova stagione di Report, programma d’inchiesta di Rai 3 condotto da Sigfrido Ranucci, si è aperta con una puntata dedicata al COVID-19. L’inchiesta dal titolo “Paziente Zero” è partita dal 2015 quando Bill Gates, patron di Microsoft, rivelò che nonostante il mondo sia andato molto avanti, ci può essere un virus, la cui diffusione potrebbe creare milioni di morti nel mondo.

L’inchiesta “Il paziente zero” parte dalla Cina, paese dove tutto ebbe inizio alla fine del 2019, con il passaggio dal pipistrello all’uomo. Gli inviati del programma sono andati dove tutto è cominciato e dove il peggio sembra finalmente passato, a Wuhan, per mostrare con immagini esclusive cosa è realmente successo nei compound blindati durante l’emergenza.

Dopo Sars e Influenza aviaria, l’Oms ha raccomandato a tutti i paesi del mondo di mettere a punto un piano di prevenzione e risposta alle pandemie e di aggiornarlo costantemente. L’Italia lo ha fatto? E come? Raccontiamo come è nato il contagio tra Lombardia, Veneto ed Emilia, prima e dopo la scoperta del “paziente 1” a Codogno. Sarebbe stato possibile fermarlo per tempo? Andiamo poi a vedere come le regioni del Sud, dalla Campania alla Calabria, fino in Sicilia, hanno affrontato l’aumento dei casi.

Report ha evidenziato tutti quegli aspetti che hanno portato la diffusione del coronavirus dalla Cina in Italia. Dai voli aerei al paziente 1 di Codogno, Mattia.

Report 30 marzo: i “misteri” del COVID-19 che ha colpito il mondo e l’inizio del contagio in Italia / REPLICA