COVID-19: allerta Cyber di Proofpoint al tempo del coronavirus

rischio cyber lanciato da Proofpoint al tempo del coronavirus

Covid-19, l’allerta di Proofpoint su virus che sfruttano le paure del coronavirus. La società di sicurezza ha emanato una nota internazionale su un nuovo rischio cyber.

Proofpoint ha riassunto in sei punti ciò che bisogna fare, e sapere, per proteggersi al meglio dagli attacchi informatici.

  • Siate consapevoli del fatto che ci sono dei rischi, e che dei truffatori sono pronti a fare del loro meglio per ingannarvi. Rimanete sempre scettici nei confronti delle informazioni che potreste vedere o sentire in internet.
  • Diffidate delle e-mail, messaggi, e comunicazioni di ogni tipo che prometto pagamenti o incentivi.
  • Generalmente, le autorità non usano mai la posta elettronica per raccogliere informazioni sui cittadini.
  • Non fornite mai il vostro numero di conto bancario, i nomi utente e le password, o altre informazioni personali in risposta a qualsiasi richiesta online, ed evitate di cliccare i link presenti nelle e-mail. Se avete dubbi, rivolgetevi sempre prima agli istituti autorizzati per avere conferma.
  • Create nomi utente e password unici per ogni account che avete, riducendo così il rischio di venir compromessi in modo ampio.
  • Verificate che i siti web siano legittimi: si può effettuare cliccando sull’icona del lucchetto, a sinistra dell’indirizzo URL (quello che inizia con http, oppure www). Verificate che il nome del server sia la vostra destinazione desiderata.
  • Consultate più fonti, soprattutto quelle ufficiali, per evitare la disinformazione. Diffidate da ciò che leggete sui social media o su siti poco conosciuti, potrebbero essere messaggi di spam, fake-news, o informazioni ingannatorie.

Fonte: Lo Sportello dei Diritti