Fase 2 Coronavirus: “Per Messe e Funerali nuove regole”

nuove regole attese per messe e funerali dal 4 maggio con la fase 2 coronavirus

Fra non molto scatterà la Fase 2 nell’emergenza Coronavirus e ci sarà uno stop al Lockdown scattato lo scorso 12 marzo. Ci saranno attività che potranno tornare ad aprire, ci saranno alcuni permessi ma attenzione, come ribadito dal Premier, Giuseppe Conte, non si tratterà di un “liberi tutti”. Il capo del governo ha annunciato nuove regole per messe e funerali che da oltre 40 giorni non vengono celebrate.

“Per messe e funerali aspettiamo regole nuove. Non è ancora deciso se la fine del lockdown del 4 maggio consentirà o meno la riapertura di Chiese e cimiteri per la celebrazione di Messe, funerali e sepolture sia pure con ‘nuove regole’ a partire dal numero chiuso e limitato di persone presenti”.

Queste le dichiarazioni del Premier che poi sulla questione relativa alla funzione religiosa di funerali e messe ha aggiunto: “Abbiamo sollecitato al comitato tecnico-scientifico l’indicazione di nuove regole per le cerimonie religiose. Auspichiamo di poter venire incontro all’esigenza, fondamentale per i credenti, di accostarsi ai sacramenti. Una privazione che questa emergenza ci ha portato e che personalmente ho trovato particolarmente dolorosa, è la rinuncia ai funerali che significano anche un ultimo gesto di raccoglimento e di affetto nei confronti delle persone care che ci lasciano”.

Di seguito il calendario sulle riaperture a partire dal 4 maggio prossimo, giorno in cui inizierà la Fase 2 nell’emergenza Coronavirus:

  • 27 aprile 2020: Fabbriche di macchinari aziendali, fabbriche di macchine industriali per l’agricoltura e la silvicoltura.
  • 04 maggio 2020: Cantieri, industrie del tessile e della moda. Lotto e Superenalotto ripartono come annunciato dal Monopolio di Stato. In questa giornata partirà ufficialmente la FASE 2 con un allentamento degli spostamenti, infatti sarà possibile con autocertificazione spostarsi da un comune all’altro. Jogging ed attività motoria anche distante dal luogo di residenza. L’attività sportiva è consentita da soli o comunque a due metri di distanza da altri. Saranno possibili le passeggiate ma non si potrà correre nei parchi che rimarranno chiusi. Sarà consentito lo spostamento fuori dal proprio comune ma sempre all’interno della stessa regione. Sarà possibile andare a trovare i parenti o recarsi alle seconde case ma divieto assoluto di assembramenti. Consigliato l’uso della propria automobile.
  • 11 maggio 2020: Negozi di abbigliamento, calzature e Commercio vario a dettaglio compreso la vendita di auto. Dovranno ancora rimanere chiusi i Centri Commerciali ed i mercati rionali che non vendono alimenti.
  • Tra l’11 maggio ed il 18 maggio toccherà ai parrucchieri ed ai centri estetici riaprire. Limitazioni nel numero di clienti, distanza di sicurezza, guanti e mascherine saranno le restrizioni per questo settore.
  • 18 maggio 2020: Bar e Ristoranti, con norme restrittive molto severe, almeno un metro dal bancone, due metri tra un tavolo e l’altro, mascherine e guanti per i camerieri.

Fase 2 Coronavirus 4 maggioSlitta ancora la conferenza stampa del Premier, intanto Conte annuncia alcune misure in una intervista esclusiva a LaRepubblica

Pubblicato da Peoplexpress.it su Domenica 26 aprile 2020