Decreto maggio: 7 miliardi a fondo perduto per commercianti, artigiani e microimprese

nuovo dpcm bozza decreto

7 miliardi a fondo perduto di aiuti per artigiani, commercianti e microimprese, questa è in buona sostanza la grande novità del decreto maggio che dovrebbe uscire entro il fine settimana. I contributi, a fondo perduto, riguarderanno le aziende commerciali ed artigianali con un fatturato fino a 5 milioni di euro. Rientrano in questo settore anche microimprese e ditte individuali. Per tutti ci sanno anche contributi per tre mesi sugli affitti, sulle bollette. Nel decreto maggio è previsto anche un contributo a fondo perduto del 20-25 per cento sulle perdite di fatturato.

Decreto di maggio: 7 miliardi di aiuti per artigiani, commercianti e microimprese

Inoltre per aprile artigiani e commerciati beneficeranno ancora dei 600 euro Inps in attesa di maggio quando entreranno nel nuovo sistema. Di conseguenza non ci sarà il passaggio a 1.000 euro, come si era ipotizzato, in relazione alla perdita di fatturato. Da maggio in poi invece nel bonus 600 euro (forse portati ad 800) rimarranno le altre partite Iva minori, gli stagionali e il resto del lavoro saltuario.

DECRETO MAGGIO: LE MISURE PREVISTE PRESENTI NEL TESTO

  • Bonus partite Iva
  • Cassa integrazione e Naspi
  • Bonus baby sitter
  • Congedo parentale
  • Lavoratori stagionali e dello spettacolo
  • Colf e badanti
  • Reddito di emergenza
  • Reddito di cittadinanza
  • Bonus biciclette e monopattini elettrici